UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Youth League 'perfetta' per il Porto

"Questa competizione è perfetta per i nostri giovani calciatori", ha detto il tecnico dell'FC Porto Nuno Capucho dopo la vittoria per 3-1 contro il Club Atlético de Madrid, anche André Silva ne parla con UEFA.com.

Youth League 'perfetta' per il Porto
Youth League 'perfetta' per il Porto ©UEFA.com

Nuno Capucho e Roberto Fresnedoso si concentrano più su "esperienza e pedigree" che sul risultato dopo che l'FC Porto ha battuto il Club Atlético de Madrid 3-1 nel Gruppo G di UEFA Youth League.

André Silva segna due volte e João Graça trasforma un rigore regalando tre gol di vantaggio al Porto all'intervallo. La rete di Ivi nel finale vale solo per l'orgoglio dell'Atlético. La squadra portoghese è così seconda a tre punti dalla capolista FK Austria Wien e a pari punti con gli spagnoli nel girone. Ma è il futuro dei giocatori impegnati che conta.

André Silva ha spiegato a UEFA.com: "E' stata dura, sapevamo che non era finita dopo il primo tempo e abbiamo sofferto fino alla fine. Però siamo rimasti uniti e abbiamo meritato la vittoria”- Capucho ha aggiunto: "Questa competizione è perfetta per i nostri giocatori più giovani e per testare il lavoro dei settori giovanili portoghesi contro avversari di grande livello in Europa. Se vogliono realizzare il loro sogno e arrivare ai massimi livelli, questo è il primo assaggio di ciò che li aspetta".

Vincitore della Coppa UEFA con il Porto nel 2002/03, Capucho sa bene di cosa parla avendo conquistato anche il Mondiale Under 20 del 1991 con la nazionale lusitana. "Spero possano imparare molto da questa fantastica esperienza, non solo sul campo ma anche attraverso le analisi dei media e dal giocare davanti a più spettatori – ha aggiunto il 41enne -. Devono capire che giocare a calcio è fantastico ma mai facile”.

"Abbiamo perso 3-0 la prima in Austria ma credo che i miei giocatori abbiamo imparato una lezione importante e oggi hanno giocato da squadra vera”.

Fresnedoso, che da centrocampista ha vinto il double in Spagna con l'Atlético nel 1996, si concentra sugli aspetti positivi: "Dall'organizzazione, allo spettacolo e all'esperienza che questa competizione regala ai giocatori, è tutto meraviglioso. Ci sono solo aspetti positivi. Si gioca con una intensità completamente diversa rispetto ai campionati nazionali”.

"Ovviamente non sono felice per il risultato di oggi, ma l'esperienza è quello che conta di più - ha detto il vice-campione d'Europa a livello di Under 21 -. Dobbiamo imparare dai nostri errori cercando di andare il più avanti possibile in Youth League”.