UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Chelsea e Barcellona avanti tutta

Chelsea FC e FC Barcelona si confermano a punteggio pieno alla terza giornata nonostante avversarie che avevano fino a questo momento collezionato due vittorie su altrettante partite.

Chelsea e Barcellona avanti tutta
Chelsea e Barcellona avanti tutta ©Getty Images

Gruppo E
FC Steaua Bucureşti -
FC Basel 1893 1-1
I portieri Valentin Cojocaru e Christian Baldinger hanno ben impressionato in una partita molto aperta, con entrambe le squadre che hanno raccolto il loro primo punto stagionale. Albian Ajeti porta gli ospiti in vantaggio con un tiro dalla corta distanza, ma Alexandru Târnovan risponde in maniera simile otto minuti dopo l'intervallo. Dietro lo Schalke, secondo con cinque punti, Steaua e Basilea dovranno cercare di vincere la loro sfida di ritorno il 6 novembre per rimettersi in gara.

FC Schalke 04 - Chelsea FC 0-2
Il Chelsea colleziona la terza vittoria nel Gruppo E grazie al rigore trasformato al 73' minuto da Lewis Baker e alla rete nel finale di Nathan Aké. I tedeschi vengono puniti per le tante occasioni sprecate quando Baker, dopo il fallo di Sebastian Starke Hedlund su Fankaty Dabo, trasforma dal dischetto. Un quarto d'ora dopo Janik Schilder non riesce a trattenere sul calcio d'angolo di Baker e Aké insacca il pallone vagante. "Lo Schalke ci ha pressati molto bene all'inizio", ha detto l'allenatore del Chelsea Dermot Drummy a UEFA.com. "Abbiamo dovuto cambiare il nostro stile di gioco all'intervallo, sono rimasto molto colpito dalla mentalità della squadra".

Gruppo F
Olympique de Marseille - SSC Napoli 2-1
L'OM ottiene la sua prima vittoria contro i pronostici. In nove uomini, il Marsiglia segna due gol negli ultimi otto minuti con Fode Guirassy e il capitano Gabriel Dubois e ottiene i tre punti.

Gruppo G
FK Austria Wien - Club Atlético de Madrid 3-3
Gli ospiti rimontano dal 3-1 e ottengono un punto meritato a Vienna. Al bel pallonetto di Valentin Grubeck dopo otto minuti risponde rapidamente Sergi. Poi l'Austria piazza un uno-due con Benjamin Koglbauer e Peter Michorl, ma la partita si riapre con l'autogol di Sandro Widni nella ripresa e Roberto Nuñez pareggia in pieno recupero.

FC Porto - FC Zenit 2-2
Luís Rafael regala al Porto l'avvio ideale con un bel calcio di punizione al 9'. La squadra di casa rimane in controllo delle operazioni e raddoppia con André Silva, al terzo centro nella competizione, che appone il tocco finale a una bella azione corale.

I padroni di casa colpiscono anche un legno in apertura di ripresa, ma lo Zenit torna in partita con il gol di Pavel Osipov. Al 95' arriva anche il pareggio degli ospiti grazie a un calcio di punizione di Ilya Kubyshkin. "Anche se sono contento della prestazione dei miei, sono deluso dal risultato", ha detto l'allenatore del Porto Capucho.

Gruppo H
AC Milan - FC Barcelona 2-6
Il Milan, che, come il Barcellona, aveva fatto sei punti su sei, non può nulla contro la forma e le doppiette degli attaccanti Munir El Haddadi e Toni Sanabria. Dopo aver ridotto lo svantaggio a 3-2 grazie a Bryan Cristante a inizio ripresa, i Rossoneri subiscono tre gol negli ultimi 18 minuti, con Maxi Rolón che mette il sigillo sulla vittoria con un gol memorabile nel recupero. "Abbiamo giocato bene per 60 minuti, ma dopo il loro quarto gol abbiamo abbassato la testa", ha detto l'allenatore dei Rossoneri Filippo Inzaghi. "Dobbiamo migliorare e dobbiamo guardare avanti. Giocavamo contro la squadra più forte d'Europa".

Celtic FC - AFC Ajax 4-1
Il Celtic colleziona i suoi primi punti condannando gli avversari alla loro terza sconfitta consecutiva. Joseph Thomson apre le marcature con il primo di tre gol in 11 minuti prima dell'intervallo. Jamie Lindsay raddoppia con un tiro angolato prima che sulla ribattuta di Damian van Bruggen Liam Henderson devii in rete. L'autorete del capitano del Celtic Stuart Findlay accorcia le distanze, anche se poi Lewis Kidd riporta a tre i gol di vantaggio degli scozzesi con una punizione al 66' minuto.

Reporter: Paul-Daniel Zaharia, Steffen Potter, Sebastien Blanchard, Tomáš Čunčík, Carlos Santos, Alessandro Massimo e Emmanuelle Hingant