Hulk prende di petto il Barcellona

L'attaccante del Porto non vede l'ora di sfidare il Barcellona in Supercoppa UEFA: "Ogni partita è un test per noi, è l'occasione di far vedere quanto siamo forti", ha detto il 25enne.

La scorsa stagione, Hulk è stato così in forma da ricevere applausi anche dai tifosi avversari. Per l'attaccante, votato miglior giocatore del campionato portoghese, il prossimo obiettivo è vincere la Supercoppa UEFA contro l'FC Barcelona.

L'FC Porto ha una grande tradizione in Europa. Com'è stato scrivere un nuovo capitolo della sua storia a Dublino nella finale di UEFA Europa League contro l'SC Braga?

Hulk: E' stato un privilegio. Abbiamo avuto una stagione fantastica, ma ora ci concentriamo su questa e sappiamo che dovremo lavorare ancor di più per far bene come l'anno scorso. Torniamo in UEFA Champions League e dovremo certamente essere al massimo.

Che ricordi hai di quella sera?

Hulk: I ricordi iniziano ben prima della finale. In realtà, tutto è cominciato dalla prima gara, perché già dall'inizio eravamo convinti di poter vincere il torneo. Naturalmente la finale a Dublino è stata l'apice, ma per me tutta la stagione è stata speciale. Se dovessi scegliere un momento particolare in Europa League, direi la partita in casa del Beşiktaş [vittoria per 3-1 nella fase a gironi]. È stato incredibile vedere i tifosi avversari applaudirmi dopo il gol, mi hanno sorpreso.

Com'è stato alzare la coppa?

Hulk: E' stato un momento di gloria assoluta. È come ricevere un regalo, ma dal valore inestimabile. Quando vinci una competizione importante come l'Europa League, sai che quell'esperienza rimarrà con te per tutta la vita. Quando ho alzato la coppa ho ringraziato Dio per avermi dato l'opportunità di realizzare un sogno. Ho voluto subito condividere la mia felicità con tutti quelli che ci avevano aiutato a vincere.

A livello di squadra, qual è stata la chiave del successo?

Hulk: Direi l'affiatamento di tutti coloro che hanno partecipato al progetto. Non ci sono grandi segreti nel calcio, ma quando in ogni allenamento i giocatori dimostrano impegnarsi al massimo per la squadra, il successo arriva.

Quanto sei emozionato in vista della gara contro il Barcellona?

Hulk: Sono felicissimo di poter giocare la Supercoppa UEFA. Io e i miei compagni non potremmo essere più motivati per la partita contro il Barça, senza dubbio la squadra più forte del mondo, e cercheremo di fare il possibile per riportare la coppa in Portogallo.

Quanto sarà impegnativo per il Porto misurarsi contro le squadre più forti in UEFA Champions League?

Hulk: Ogni partita sarà un test, una possibilità di dimostrare il valore della squadra. Naturalmente la sfida contro il Barcellona sarà molto importante, non solo perché c'è un trofeo in palio ma anche perché giochiamo contro i campioni d'Europa in carica. Ma l'obiettivo è sempre lo stesso: vincere. Abbiamo già vinto la Supercoppa portoghese e ora cercheremo di fare lo stesso a Montecarlo, ma se le cose non dovessero andare per il verso giusto alzeremo la testa continueremo a lavorare. È il calcio.

Quanto sei emozionato di giocare in Champions League quest'anno?

Hulk: Ci sono i giocatori e le squadre più forti del mondo, quindi posso solo essere alle stelle. Le migliori squadre, i giocatori più forti e gli stadi più belli: cos'altro si potrebbe chiedere?

Quast'anno il Porto ha un nuovo allenatore. Cos'è cambiato con Vítor Pereira?

Hulk: In realtà penso che non sia cambiato niente. Il mister lavorava con noi già la scorsa stagione e ci ha aiutato molto, dando preziosi consigli a tutti i giocatori. Conoscevamo già i suoi metodi di lavoro e questo ha semplificato le cose. Dal punto di vista calcistico, non penso che la squadra sia cambiata.

Che tipo di allenatore è?

Hulk: Ascolta e parla con i giocatori per aiutarli. Pretende molto e ognuno di noi sa di dover dare il 100% per soddisfarlo. Lavorando in questo modo, lui ha sempre un dilemma, ma in senso positivo, perché puo sempre scegliere due o tre giocatori per ogni ruolo.

L'articolo è tratto dal programma ufficiale di Supercoppa UEFA. Acquista la tua copia (in inglese) qui.

In alto