Moccia e Nicastro invitate alla sfida di Supercoppa UEFA

Gli arbitri donna Annalisa Moccia e Giulia Nicastro, recentemente vittime di episodi di sessismo, sono state invitate dalla UEFA ad assistere alla sfida di Supercoppa UEFA di mercoledì a Istanbul tra Liverpool e Chelsea.

La UEFA ha invitato le due donne arbitro italiane che recentemente sono state vittime di episodi di sessismo ad assistere alla sfida di Supercoppa UEFA di mercoledì a Istanbul tra Liverpool e Chelsea.

Annalisa Moccia e Giulia Nicastro erano impegnate in due distinte gare di campionato in qualità, rispettivamente, di assistente e di arbitro, quando sono state fatte oggetto di episodi di sessismo da parte di un commentatore televisivo e di un giocatore.

La UEFA le ha invitate entrambe a rappresentare gli arbitri donna italiani in occasione della sfida del Beşiktaş Park, che aprirà la nuova stagione europea del calcio di club.

“Condanniamo fermamente ogni condotta sessista, discriminatoria, spregiativa e offensiva nei confronti degli arbitri donna, che meritano il massimo rispetto per il contributo che stanno dando non solo del calcio femminile, ma allo sviluppo dell'intero movimento calcistico europeo", ha dichiarato il Presidente UEFA Aleksander Čeferin.

“La UEFA è lieta di invitare Annalisa Moccia e Giulia Nicastro alla sfida di Supercoppa UEFA a Istanbul,” ha aggiunto.

L'incontro in programma in Turchia entrerà nella storia: la gara di Supercoppa UEFA sarà infatti diretta dall'arbitro francese Stéphanie Frappart, prima donna designata per un evento UEFA di prima importanza.

L'Associazione Italiana Arbitri (AIA) ha accolto con favore l'invito della UEFA alle due donne arbitro.

“Il Presidente Marcello Nicchi ringrazia per l'iniziativa apprezzabile e la sensibilità dimostrata dal Presidente [UEFA] Aleksander Čeferin”, recita un comunicato dell'AIA.

In alto