Fermo immagine: la prima Supercoppa UEFA del Siviglia

Nove anni dopo la vittoria del Siviglia sul Barcellona per 3-0 nella Supercoppa UEFA del 2006, vediamo il cammino percorso dai protagonisti di quella sfida dopo aver alzato il trofeo.

Siviglia 2006
Siviglia 2006 ©Getty Images

1) Javier Chevantón (in basso a sinistra, parte del volto fuori scatto)
L'uruguaiano era appena arrivato dal Monaco e non ha giocato contro il Barcellona. Ha passato tre anni con il Siviglia, segnando quattro gol, con il club che ha vinto la Coppa UEFA nel 2007, vincendo la Copa del Rey nella stessa stagione. Dopo parentesi con Atalanta, Lecce, Queens Park Rangers e Argentina's Colon de Santa Fe, l'attaccante è tornato in patria lo scorso anno per giocare con il Liverpool di Montevideo.

2) Renato
Il centrocampista ha segnato il primo gol del Siviglia contro i Blaugrana e ha sbloccato il risultato anche nella gara persa contro il Milan nella stessa fase della seguente stagione. Insieme al connazionale Fabiano è tornato in Brasile nell'estate 2011, giocando prima con il Botafogo e poi con il Santos nel 2014.

3) Aitor Ocio (capelli lunghi)
Questa è stata l'ultima stagione al Siviglia per il centrale basco, passato all'Athletic Club la stagione seguente prima di appendere gli scarpini al chiodo nel 2012. Ora imprenditore, ha una attività legata al fitness a Bilbao.

4) Andreas Hinkel
Il terzino tedesco ha lasciato il Siviglia con tre medaglie per passare al Celtic. Un grave infortunio al ginocchio subito nel 2010 ha influenzato la sua carriera, e due anni dopo ha lasciato il calcio giocato mentre militava nel Friburgo, in Germania. Fino ad aprile di quest'anno era allenatore delle giovanili dello Stoccarda, suo ex club.

5) Dani Alves
Motore di questa grande squadra e uomo della partita nella Supercoppa UEFA, il terzino destro brasiliano è stato fondamentale per il Siviglia che ha vinto la Coppa UEFA e la Copa del Rey nel 2007. Ha lasciato il club per il Barcellona nel 2008, e con i Blaugrana ha vinto cinque titoli della Liga e tre UEFA Champions League, e di certo non vede l'ora di affrontare la sua ex squadra, che ha ancora un posto speciale nel suo cuore.

6) Jesuli (dietro Alves)
L'attaccante andaluso ha chiuso la sua parentesi di tre anni al Siviglia nel 2007 per passare alla Real Sociedadi in prestito, e ha appeso gli scarpini al chiodo solo un anno dopo mentre militava nel Tenerife. Continua a giocare a calcio indoor, per la squadra dei 'veterani' del Siviglia.

7) Adriano
L'esterno è stato uno dei migliori del Siviglia nei due successi consecutivi in Coppa UEFA, contro Middlesbrough e Espanyol in finale rispettivamente. Nel 2010 ha seguito il connazionale Alves al Camp Nou e ha vinto 11 trofei con i catalani, collezionando diversi grandi gol dalla distanza.

8) Ivica Dragutinović (dietro il braccio di Kanoute)
Il terzino sinistro serbo è passato al Siviglia a fine carriera, ma ha comunque vissuto la sua parentesi più di successo con il club, giocando oltre 100 partite e vincendo due Coppe UEFA, due Copa del Rey e la Supercoppa. E' rimasto al Siviglia fino a che non si è ritirato dal calcio giocato nel 2011.

9 Frédéric Kanouté
L'attaccante ha segnato il secondo gol del Siviglia contro il Barcellona, e ha consolidato il suo posto nel cuore dei tifosi segnando in entrambe le finali vinte nel 2007, in Coppa UEFA e Copa del Rey. Calciatore Africano dell'Anno nel 2007, ha lasciato il Siviglia nel 2012 ritirandosi dal calcio giocato un anno dopo. Ora è amministratore delegato di 12 Management, una compagnia di gestione dei calciatori che lui stesso ha fondato.

10 Javi Navarro (capitano)
Il centrale ha capitanato la squadra nelle due vittorie consecutive in Coppa UEFA e anche nella Supercoppa UEFA, ma il trionfo contro l'Espanyol è uno dei suoi ultimi bei ricordi, dato che un serio infortunio al ginocchio rimediato in quella estate lo ha obbligato a ritirarsi nel 2010.

11) Enzo Maresca (con la barba)
Il centrocampista italiano ha segnato l'ultimo gol della Supercoppa vinta contro il Barcellona, su rigore, e ha anche vinto la Coppa UEFA a Glasgow l'anno seguente. Ha lasciato il club nel 2009 per passare all'Olympiacos. E' tornato in Spagna nel 2011 e ha giocato un anno con il Málaga, prima di tornare in patria con la maglia della Sampdoria. Ora 35enne, gioca in Serie A con il Palermo.

12) Julian Escudé (dietro Kanoute a sinistra)
Il trionfo in Coppa UEFA del 2006 ha chiuso una prima stagione da sogno con il Siviglia per il giocatore, arrivato a inizio anno dall'Ajax. Il difensore è rimasto al club fino al 2012 prima di passare al Beşiktaş. Si è ritirato dal calcio giocato nel settembre 2014. Ha corso la maratona di Madrid a inizio mese indossando una vecchia maglia del Siviglia.

13) Kepa Blanco (con il pallone)
L'attaccante nato a Marbella ha lasciato il suo club d'infanzia quell'anno dopo aver alzato la Supercoppa UEFA, per passare al West Ham United, dove ha giocato una sola stagione prima di tornare in Spagna per passare parentesi con Getafe, Recreativo Huelva e Guadalajara, dove ha appeso gli scarpini al chiodo nel 2013. L'andaluso ha subito iniziato ad allenare, lavorando come vice a San Pedro prima di lasciare l'incarico in estate.

14) David Cobeño (dietro Kepa)
Il portiere ha giocato solo cinque partite nell'unica stagione passata al Siviglia, prima di trasferirsi all'Almería, ed è poi passato al Rayo Vallecano, dove gioca ancora oggi.

15) Juande Ramos
Ramos ha portato il Siviglia a vincere la Supercoppa UEFA contro il Barcellona, e poi all'accoppiata Coppa UEFA/Copa del Rey 12 mesi dopo, lasciando poi per il Tottenham Hotspur. E' tornato in Spagna nel 2009 per allenare il Real Madrid, ed è poi passato al CSKA Moskva prima di guidare per quattro anni il Dnipro Dnipropetrovsk. Al termine della stagione 2013/14 ha lasciato gli ucraini, battuti dal Siviglia per 3-2 in finale di UEFA Europa League il 27 maggio.

16) David Castedo
Il terzino sinistro era uno dei leader della squadra quando il Siviglia ha guadagnato la promozione nella Liga nel 2000/01, e il trionfo in Supercoppa UEFA è stato un premio per la sua lealtà al club. Castedo non ha giocato la finale contro l'Espanyol e poco dopo ha lasciato il Siviglia, per chiudere la carriera al Livante. Ora gestisce una scuola calcio a Siviglia.

Fermo Immagine: Siviglia a Eindhoven
Fermo Immagine: Siviglia a Eindhoven©Getty Images

Contenuti simili...

Fermo immagine: prima Coppa UEFA del Siviglia
Fermo immagine: l'epica semifinale del 2009 dell'Inghilterra

Fermo immagine: Irlanda - Scozia 1986

Fermo immagine: Galatasaray - Arsenal
Fermo immagine: Benzema e Nasri stelle del 2004
Fermo immagine: Trezeguet piega il Real
Fermo immagine: il trionfo Chelsea del 2005
Fermo immagine: il successo del Benfica contro il Porto di Mourinho
Fermo immagine: il trionfo del Monaco contro il Real
Fermo immagine: il Barcellona zittisce il Bernabéu
Fermo immagine: Ronaldo e la standing ovation dell'Old Trafford
Fermo immagine: gli eroi di Istanbul
Fermo immagine: la Juve beffa il Werder
Fermo immagine: Batistuta regala lo Scudetto alla Roma
Fermo immagine: la storica rimonta dell'Ajax
Fermo immagine: l'Italia approda alla finale mondiale
Fermo immagine: il trionfo del Napoli di Maradona
Fermo immagine: il successo del Paris sul Barcellona

In alto