Bale pregusta la Supercoppa a Cardiff

Gareth Bale, che avrà l'onore di scendere in campo a Cardiff in occasione della Supercoppa UEFA tra Real Madrid e Sevilla il 12 agosto, ha spiegato a UEFA.com l'importanza di questo evento per l'intero movimento calcistico gallese.

Bale pregusta la Supercoppa a Cardiff
Bale pregusta la Supercoppa a Cardiff ©UEFA.com

Ospitare la Supercoppa UEFA 2014, la prima finale europea in assoluto, è certamente un motivo di orgoglio per il Galles che avrà anche l'onore di osservare molto da vicino Gareth Bale al Cardiff City Stadium.

Bale è nato proprio a Cardiff e tornerà nella sua città natale con il Real Madrid CF, in occasione del confronto contro il Sevilla FC il 12 agosto. L'esterno d'attacco delle Merengues ha parlato a UEFA.com, spiegando cosa significhi questa partita per Cardiff e come questo evento aiuterà lo sviluppo del calcio nel paese.

UEFA.com: Pensi sia importante per la futura generazione di giocatori gallesi poter assistere a una sfida tra i migliori calciatori del mondo?

Gareth Bale: Si, assolutamente. Penso sia grandioso per la città. Non c'era stato nulla di così importante da tanto tempo e sarà meraviglioso per la città. E' la dimostrazione che il calcio gallese può raggiungere grandi traguardi.

UEFA.com: Cosa possono aspettarsi i tifosi a Cardiff?

Bale: Probabilmente una temperatura fredda! No, è una bella città che è cresciuta notevolmente negli ultimi cinque dieci anni. E' un paese innamorato del rugby ma il Cardiff City gioca in Premier League, così come lo Swansea, e questo ha accresciuto il profilo dell'intero movimento calcistico gallese. E' una città in crescita e spero possa continuare.

UEFA.com: Non lontano da Cardiff, a Newport, la Federcalcio gallese (FAW) ha costruito un nuovo centro tecnico. Che impatto pensi possa avere sul calcio gallese in futuro, specialmente per quanto riguarda la crescita dei giocatori più giovani ?

Bale: E' fantastico avere strutture del genere. Penso che gruppi di ogni età ne usufruiranno e certamente avere un proprio centro tecnico per allenarsi è importante. Tutte le grandi nazioni ce l'hanno ed è un passo in avanti per il calcio gallese. Vogliamo continuare a crescere e migliorare. Ci auguriamo di poter raggiungere qualcosa di importante a livello internazionale.

UEFA.com: Pensi che sarà importante anche per le nazionali giovanili?

Bale: Certo, penso che ci sarà un miglioramente a livello generale. Dall'Under 15, U16, fino alla rappresentativa maggiore. Tutti lo sfrutteranno. E speriamo che abbia un effetto positivo e che ci aiuti in futuro.

UEFA.com: Naturalmente sei orgoglioso di essere gallese. Quanto ti rende fiero essere un modello per i giovani calciatori gallesi?

Bale: Avere un esempio da seguire, soprattutto nel calcio, ti stimola, incoraggia ciascun bambino a continuare a giocare a calcio e crescere.

UEFA.com: Cosa significherebbe per il calcio gallese avere più esempi da seguire, più giocatori del tuo calibro?

Bale: E' importante avere modelli da seguire. E' un paese legato al rugby ma il calcio ha sempre occupato un ruolo importante in Galles. Serve formare molti più giocatori. Mi auguro che questi possano poi ispirarne altri per un futuro sempre più radioso.

UEFA.com: Parlando della tua crescita personale, cosa è cambiato da dai tempi del Southampton FC rispetto a ora?

Bale: Molte cose, principalmente da un punto di vista fisico. Quando ho iniziato a giocare ero un ragazzino molto magro. Ma crescendo, si diventa più forti e potenti. Ho continuato a lavorare sotto ogni aspetto. Mi auguro di continuare a crescere anche in futuro.

In alto