Müller ha un conto da saldare con il Chelsea

Thomas Müller non ha ancora dimenticato la sconfitta nella finale di UEFA Champions League del 2012 contro il Chelsea quando pensava di aver segnato il gol vincente. L'attaccante vuole rifarsi a Praga.

Thomas Müller alla vigilia
Thomas Müller alla vigilia ©Getty Images

Thomas Müller ammette che il suo FC Bayern München ha ancora un conto da saldare in occasione della sfida contro il Chelsea FC che vale la Supercoppa UEFA.

Un gol di Müller all'83' sembrava aver regalato al Bayern la vittoria nella finale di UEFA Champions League del 2012 alla Fußball Arena München. Poi è arrivato il colpo dio testa allo scadere di Didier Drogba, preludio al trionfo del Chelsea ai rigori. Il Bayern è poi riuscito a salire sul tetto d'Europa battendo il Borussia Dortmund a Wembley lo scorso maggio, ma quella sconfitta contro il Chelsea non è ancora stata digerita, come spiega Müller alla vigilia.

"Alcune ferite sono guarite la scorsa stagione, ma abbiamo un conto aperto con il Chelsea. Adesso vogliamo solo batterli per dimostrare che non abbiamo vinto la Champions League per caso e che siamo sempre tra le migliori squadre d'Europa. Siamo molto motivati”.

Anche perché i 22 volte vincitori della Bundesliga non sono mai riusciti a mettere le mani sulla Supercoppa nonostante i tre tentativi. "Sappiamo che il Bayern non ha mai vinto questo trofeo, quindi è compito nostro portarlo a Monaco”, ha detto il capitano Philipp Lahm.

Con Bastian Schweinsteiger che fatica a recuperare da un problema alla caviglia, il terzino Lahm potrebbe essere schierato davanti alla difesa: "Non so cosa farà il tecnico o se 'Basti' riuscirà a recuperare, ma se il tecnico mi vuole a centrocampo per me non è un problema”.

Lahm ha poi elogiato Josep Guardiola per la sua preparazione "meticolosa" spiegando che i giocatori stanno lavorando per trasformare in “abitudine” la mentalità vincente dell'ex tecnico dell'FC Barcelona. “L'atmosfera nello spogliatoio è davvero ottima”.

Il Bayern ha iniziato bene la stagione nonostante l'ultimo pari in casa dell'SC Freiburg. L'unico segnale negativo? L'ultima volta che Müller e Lahm hanno parlato insieme in conferenza stampa è stato in occasione della finale di UEFA Champions League. Quella del 2012 contro il Chelsea.

Contenuti attinenti

In alto