Reyes non nasconde l'orgoglio

Reyes pensa che il suo Atlético Madrid abbia vinto meritatamente la Supercoppa UEFA e spera che la vittoria contro l'Inter possa spingere la squadra a ulteriori miglioramenti in questa stagione.

José Antonio Reyes pensa che il suo Club Atlético de Madrid abbia vinto meritatamente la Supercoppa UEFA e spera che la vittoria contro l'FC Internazionale Milano possa spingere la squadra a ulteriori miglioramenti in questa stagione.

Dopo aver ampiamente testato le qualità del numero uno dell'Inter Júlio César, Reyes ha aperto le marcature nella gara di Montecarlo piazzando il pallone dietro le spalle del brasiliano dopo aver superato Maicon. "E' stata una gioia incredibile aver segnato in finale - ogni giocatore lo sogna", ha detto il 26enne.

Sergio Agüero ha messo poi il risultato in cassaforte all'83' quando ha raccolto l'invito di Simão e raddoppiato, ma è stato Reyes a brillare su tutti nella serata che ha visto i Colchoneros aggiungere la Supercoppa al loro successo nell'edizione inaugurale di UEFA Europa League lo scorso maggio.

"Penso sia stata una grande serata, abbiamo giocato davvero bene e ora possiamo andare a festeggiare", ha aggunto l'ala. "Eravamo totalmente concentrati, abbiamo giocato davvero bene come squadra e abbiamo fatto tutto il necessario. Non è stata dura - abbiamo giocato al nostro meglio. Invece abbiamo reso le cose difficili all'Inter e penso che abbiamo giocato una buona gara".

Scelto come migliore in campo, Reyes ha parlato con grande entusiasmo dell'influenza del tecnico Quique Sánchez Flores – allenatore che sembra tirare fuori il meglio dai suoi giocatori dopo essere salito alla ribalta continentale con il Sevilla FC nove anni fa.

"Mi sono allenato bene e ho una fiducia cieca nel mio allenatore, e sul campo gioco bene e amo giocare", ha detto Reyes. "Ma questo riguarda la squadra e abbiamo giocato bene questa sera - è qualcosa che vogliamo fare in ogni partita in questa stagione". Il Real Sporting de Gijón, primo avversario dell'Atlético nella Liga che sta per iniziare, è avvisato.

In alto