Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Un premio per Alves

Il terzino del Siviglia è il vincitore della prima edizione del premio Most Valuable Player della UEFA grazie alle prestazioni della scorsa stagione.

Il versatile brasiliano del Sevilla FC Daniel Alves è stato votato Most Valuable Player (miglior giocatore) della Coppa UEFA 2005/06 proprio alla vigilia della Supercoppa UEFA con l'FC Barcelona. La premiazione si è svolta nell'ambito del sorteggio per il primo turno del torneo nel Principato di Monaco.

Ruolo guida
Il combattivo terzino destro, che sa farsi valere anche a centrocampo, è stato una pedina fondamentale del Siviglia che ha surclassato 4-0 il Middlesbrough FC nella finale di Eindhoven vincendo così il suo primo trofeo europeo. Alves, ammonito sette volte in 13 presenze in Coppa UEFA, ha battuto la concorrenza di due ex compagni di squadra: Javier Saviola (suo avversario oggi con il Barcellona allo Stade Louis II) e Enzo Maresca. Anche Mark Viduka del Middlesbrough aveva ricevuto una nomination.

Stella nascente
Alves è il primo vincitore di questo premio, deciso da una commissione che comprende alcuni dei principali tecnici europei (gli otto che che hanno guidato le squadre approdate ai quarti di finale della Coppa UEFA) e il gruppo di studio tecnico della UEFA. Non è che l'ultimo riconoscimento, in ordine di tempo, nella carriera del precoce 23enne che si augura di poter metter le mani su un altro trofeo al termine della gara di stasera.

In alto