Simeone e Di Matteo d'accordo: Falcao super

Per il tecnico argentino il primo tempo dell'Atlético è stato "veramente spettacolare", quello dei Blues ripensa al brutto inizio dei suoi. Entrambi esaltano la prestazione del bomber colombiano.

Diego Simeone esulta
Diego Simeone esulta ©Getty Images

Diego Simeone, allenatore Atlético
Giocavamo contro i campioni d’Europa – una squadra che ha battuto Barcellona e Bayern. Loro non sono stati fortunati ma noi avevamo un ottimo piano di gioco che è stato rispettato alla lettera da giocatori che mi riempiono d’orgoglio. Hanno giocato come mi immaginavo.

Nel calcio le cose spesso non vanno come si pensa, tutto può succedere in una partita. Sapevamo come potevano farci male ma anche come potevamo fare male a loro. Quando una squadra segue un’idea, tutto diventa più facile. Avremmo potuto segnare due reti già prima del gol di apertura, il nostro primo tempo è stato spettacolare.

Falcao mi ha lasciato senza parole. Non si può descrivere cosa sta facendo Radamel. Ogni volta che si alza l’asticella lui va ancora più in alto. Lo conosco da quando è molto giovane e la pressione diventa sempre la sua grande forza; è un giocatore fantastico e la sua voglia di lavorare e migliorare è contagiosa per tutta la squadra. Speriamo di potercelo godere a lungo all’Atlético Domani le strade di Madrid saranno piene di gioia ed è ciò che mi rende felice.

Roberto di Matteo, allenatore Chelsea
Siamo partiti molto male e dopo aver subito due gol nei primi 20 minuti è diventato tutto più difficile. Abbiamo concesso troppi spazi, specialmente a un giocatore come Falcao. Avevamo detto prima della partita che avremmo affrontato uno dei migliori attaccanti in Europa e l’ha dimostrato, specialmente con il secondo gol.

Non siamo mai stati in partita. Nel primo tempo ci è mancata incisività. La partita si è indirizzata subito in loro favore con i gol in apertura – poi si sono difesi con tanti uomini, rimanendo molto compatti e senza lasciarci spazi.

Guardando all’inizio della stagione noi sembravamo più solidi, difficili da battere, ma oggi non è stato affatto così. Sono soddisfatto della rosa che ho a disposizione. Abbiamo un bel gruppo e sono arrivati giovani molto forti. Ci vorrà del tempo per integrarsi ma sono fiducioso.

In alto