UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Germania-Italia 5-2: pokerissimo tedesco, gli Azzurri perdono il primato

A Mönchengladbach, dopo tre pareggi consecutivi, la Germania centra la prima, larghissima vittoria e scavalca la nazionale di Mancini, fino a questa sera imbattuta.

Raum e Kimmich festeggia il gol del vantaggio della Germania
Raum e Kimmich festeggia il gol del vantaggio della Germania Getty Images

L'Italia si inchina allo strapotere della Germania e perde imbattibilità e primato nel Gruppo 3 della Lega A di UEFA Nations League. Al Borussia-Park di Mönchengladbach, la squadra di Roberto Mancini è battuta con un netto 5-2 dai tedeschi, malgrado i primi gol in Azzurro di Wilfried Gnonto e Alessandro Bastoni: sblocca Joshua Kimmich, prima delle reti di İlkay Gündoğan, Thomas Müller e Timo Werner, autore quest'ultimo di una doppietta.

Momenti chiave

8' Neuer è bravo su Raspadori
10' Kimmich fa centro sotto misura
45+2' Hofmann subisce fallo in area da Bastoni
45+4'
Gündoğan trasforma il calcio di rigore
51' Müller fa tris con una 'sventagliata' di destro
68' Werner finalizza una perfetta azione della Germania
69' Il numero 9 dei tedeschi festeggia la sua doppietta
78' Gnonto realizza il primo gol degli Azzurri
90+4' Bastoni di testa mette nel sacco sul corner di Dimarco

La partita in breve: la Germania non dà scampo all'Italia con una prestazione super

La Germania, determinata a evitare il quinto pareggio consecutivo, inizia meglio la partita e potrebbe sbloccare il risultato dopo sette minuti, ma Leroy Sané manca il bersaglio di poco. L'Italia, con nove titolari diversi rispetto alla formazione contro l'Inghilterra, risponde con Giacomo Raspadori, ma Manuel Neuer si salva alla grande. I tedeschi, comunque, trovano il vantaggio con Joshua Kimmich, che approfitta a dovere del cross di David Raum dalla sinistra con una bella conclusione in area.

Kimmich di sinistro realizza il primo gol della Germania
Kimmich di sinistro realizza il primo gol della GermaniaAFP via Getty Images

La Germania vuole il secondo gol, con Gianluigi Donnarumma costretto a esibirsi in diversi interventi impegnativi. Ma prima dell'intervallo i padroni di casa trovano un calcio di rigore per il fallo subito da Jonas Hofmann da Alessandro Bastoni: İlkay Gündoğan non sbaglia dagli undici metri.

Gli Azzurri iniziano in modo promettente la ripresa, con Bryan Cristante che non riesce a capitalizzare una bella azione. Ogni speranza di rimonta naufraga comunque al 51', quando un bel tiro di prima intenzione di Thomas Müller non dà scampo a Donnarumma.


L'inserimento di Serge Gnabry fa capire che i tedeschi non vogliono mollare e l'attaccante del Bayern Monaco è decisivo - insieme a Donnarumma, che si macchia di un brutto errore - nell'ispirare la doppietta di Timo Werner nel giro di meno di due minuti.

Getty Images


Una delle poche note liete per Roberto Mancini arriva dal 18enne Wilfried Gnonto, che trova il primo gol in nazionale con un tap-in sotto misura dopo la parata di Neuer sulla potente conclusione di Dimarco. Gli Azzurri in pieno recupero trovano anche un altro gol, con un colpo di testa di Bastoni ancora su corner battuto da Dimarco.

Germanyia-Italia 5-2: la partita minuto per minuto e le reazioni

La Germania vola a 6 punti, al secondo posto in classifica alle spalle della sorprendente Ungheria che vince 4-0 in Inghilterra.

James Thorogood, match reporter

Dopo essere stata criticata per essere stata troppo passiva con il possesso palla nelle ultime partite, la Germania ha offerto una prestazione positiva e propositiva per conquistare la prima vittoria in UEFA Nations League contro un'Italia i cui esperimenti non hanno dato i frutti sperati a Mönchengladbach. Flick non ha mai perso in 13 partite da Commissario tecnico: la sua è l'unica squadra imbattuta rimasta nel Gruppo 3. La Germania proverà a qualificarsi per le prime finali della Nations League l'anno prossimo.

Reazioni

Roberto Mancini, Ct Italia: "Loro sono forti, abbiamo concesso troppo nel primo tempo. Nonostante il risultato, abbiamo fatto anche delle cose buone. Ci sono stati degli errori, non abbiamo difeso bene come squadra. Dispiace chiudere così, ma nel girone è ancora tutto aperto. Se si vuole recuperare il risultato e ci si espone al contropiede contro giocatori del genere, si prendono dei rischi. Nel percorso di crescita ci sono anche difficoltà, partite come quella di stasera".

Gianluigi Donnarumma, portiere Italia: "Siamo arrabbiati, non ci sono scuse. Dobbiamo guardarci in faccia, analizzare questa gara e dimostrare che non siamo questi. Ci è mancato tutto, c’è stata anche un po’ di stanchezza. Adesso dobbiamo ripartire. Siamo molto dispiaciuti per i tifosi, soprattutto per gli italiani che vivono in Germania. Abbiamo sbagliato tutti stasera. Io ho commesso un grande errore, e me ne assumo la responsabilità".

Nicolò Barella, centrocampista Italia: "È l’inizio di nuovo percorso: dispiace per il risultato, ma ci sta inciampare come stasera. Nel secondo tempo ci siamo messi in meglio in campo e abbiamo fatto cose buone. La Germania è una grande squadra: quando sbagli, ti fa gol. Ci servirà per imparare e ripartire più forti. Dobbiamo essere dispiaciuti, ma allo stesso tempo sapere che il percorso è ancora lungo".

Statistiche chiave

  • Neuer festeggia la presenza numero 116 con la Germania e raggiunge Philipp Lahm al settimo posto nella classifica dei più presenti.
  • Kimmich ha firmato due reti nelle ultime quattro partite con la nazionale, tante quante ne aveva segnate nelle precedente 57.
  • Müller segna il suo gol numero 44 con la maglia della Germania e scavalca Uwe Seeler, conquistando il settimo posto nella classifica all-time.
  • Werner firma una doppietta nello spazio di 91 secondi.
  • Gnonto segna il suo primo gol in nazionale alla quarta presenza con gli Azzurri.

Formazioni

Germania: Neuer; Klostermann, Süle (Tah 87'), Rüdiger, Raum; Gündoğan (Stach 87'), Kimmich; Hofmann (Gnabry 64'), Müller (Musiala 75'), Sané; Werner (Nmecha 75')

Italia: Donnarumma; Calabria, Mancini (Scamacca 78'), Bastoni, Spinazzola (Dimarco 65'); Frattesi (Caprari 46'), Cristante, Barella; Politano (Luiz Felipe 44'), Raspadori (Scalvini 46'), Gnonto

Cosa accade dopo la fase a gironi della UEFA Nations League?

Le quattro vincitrici dei gironi nella Lega A avanzano alla fase finale che, in linea di principio, sarà ospitata da una delle quattro qualificate. Le semifinali si giocheranno il 14 e 15 giugno 2023, mentre la finale per il terzo posto e la finale si giocheranno il 18 giugno.

Chi chiude all'ultimo posto il girone nella Lega A giocherà nella Lega B nell'edizione 2024/25 della competizione.