UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Italia-Ungheria 2-1: vittoria e primato per gli Azzurri

Con i gol nel primo tempo di Nicolò Barella e Lorenzo Pellegrini, l'Italia di Mancini batte l'Ungheria e torna a vincere: il pareggio tra Germania-Inghilterra le regala la vetta del girone.

La gioia dell'Italia dopo il gol del vantaggio di Nicolò Barella
La gioia dell'Italia dopo il gol del vantaggio di Nicolò Barella Getty Images

Con i gol nel primo tempo di Nicolo Barella e Lorenzo Pellegrini, l'Italia batte l'Ungheria e torna a vincere. Il successo 2-1 a Cesena vale per gli Azzurri il primato nel Gruppo 3 della Lega A di UEFA Nations League, visto l'1-1 di Monaco di Baviera tra Germania e Inghilterra.

Momenti chiave

30' Barella sblocca il risultato con una perfetta conclusione
45' Pellegrini raddoppia
55' Politano colpisce la traversa
61' Mancini devia un cross nella propria porta

La partita in breve: Pellegrini si ripete, l'Italia vince

Entrambi i portieri vengono chiamati in causa nella prima mezz'ora. Prima, Dénes Dibusz devia un colpo di testa di Gianluca Mancini, poi Gianluigi Donnarumma ferma l'ungherese Roland Sallai.

Gli azzurri, però, riescono a sbloccare il risultato in grande stile. Leonardo Spinazzola appoggia un pallone al limite dell'area per Barella, che liberato dalla finta di Pellegrini fa partire un tiro imparabile per Dibusz.

Pellegrini ha segnato il suo secondo gol in altrettante partite
Pellegrini ha segnato il suo secondo gol in altrettante partite

Pellegrini manca di poco l'assist per Wilfried Gnonto, ma qualche istante dopo segna con un destro sotto misura approfittando di un passaggio di Matteo Politano. Per lui è il secondo gol della settimana, dopo quello di Bologna alla Germania: un momento d'oro per il capitano della Roma, che a Tirana aveva alzato al cielo la UEFA Europa Conference League.

Politano colpisce la traversa a inizio ripresa, ma quando l'Italia segna per la terza volta lo fa nella porta sbagliata, quella di "Gigio" Donnarumma, con Mancini che firma la più classica delle autoreti su cross di Attila Fiola.

Il risultato però non cambia più e gli Azzurri di Mancini volano in testa al girone conquistando la prima vittoria in questa edizione della UEFA Nations League.

Italia-Ungheria 2-1: la partita minuto per minuto e le reazioni

Paolo Menicucci, reporter Italia

L'Italia ha meritato i tre punti dopo una buona prestazione contro Ungheria ostica a Cesena. Gli azzurri sono stati a tratti brillanti, costruendo ottime azioni offensive con veloci passaggi tra gli attaccanti. L'undici di Mancini sembrava saldamente al comando dopo i gol di Barella e Lorenzo Pellegrini e ha sfiorato anche il terzo con la traversa di Politano. L'Ungheria, però, non si è mai arresa e ha tenuto sul filo gli azzurri dopo lo sfortunato autogol dell'altro Mancini azzurro, il difensore della Roma Gianluca.

Reazioni

Roberto Mancini, Ct Italia: "E’ stata una buona partita, soprattutto nel primo tempo, l’autogol ci ha messo solo un po’ di timore addosso, ma sicuramente potevamo fare più gol. Subire un gol su una partita che poteva essere già chiusa, un po’ in difficoltà può metterti. E’ un’Italia piena di ragazzi giovani, dobbiamo lavorare molto, la strada sarà lunga ma certamente abbiamo fatto una buona partita".

Gianluigi Donnarumma, portiere Italia: "La fascia di capitano è un’emozione indescrivibile, portare la 1 e la fascia è una cosa che lascia senza parole. Per questa maglia si gioca anche senza un dito, io devo ringraziare lo staff medico che mi ha aiutato tanto, con la mia voglia e il loro aiuto sono riuscito a stare in campo stasera. Per me questa maglia è incredibile e giocherò finché ci riuscirò. C’è voglia di ripartire e di stare bene insieme, ci voleva una vittoria e anche grazie ai nuovi ragazzi che ci stanno dando una grande mano ci siamo riusciti".

Alessandro Bastoni, difensore Italia: "In campo internazionale tutte le partite sono difficili, avevano battuto l’Inghilterra e non è stato facile. Fa parte delle partite saper soffrire, è un bel segnale, abbiamo avuto tante occasioni per fare il terzo e quarto gol, ma siamo stati comunque bravi a difendere il vantaggio. Cerco di trasmettere il giusto spirito agli altri giovani, io un po’ di esperienza internazionale la ho e poi ho vissuto un Europeo dietro a due colossi come Chiellini e Bonucci e cerco di aiutarli”.

Matteo Politano, attaccante Italia: "Sono contento di come abbiamo giocato, oggi non era facile perché loro giocavano a calcio e non la buttavano mai. Poi è arrivato il gran gol di Barella che ha sbloccato la partita e sicuramente avremmo potuto fare anche qualche gol in più. Quello che mi piace più fare è giocare largo, puntare l'uomo e dialogare coi compagni, questo è quello che cerco di fare anche in Nazionale".

Statistiche

  • Lorenzo Pellegrini aveva segnato un gol all'anno in nazionale negli ultimi tre anni, ma questa settimana ne ha già segnati due
  • Per l'Ungheria è appena la seconda sconfitta negli ultimi 11 incontri di UEFA Nations League
  • L'Italia ha chiuso solo una volta con la porta inviolata nelle ultime otto partite giocate
  • Gli Azzurri sono imbattuti tra le mura amiche nella fase a gironi della UEFA Nations League

Formazioni

Italia: Donnarumma; Calabria, Mancini, Bastoni, Spinazzola (Dimarco 75'); Pellegrini (Locatelli 66'), Cristante, Barella (Tonali 84'); Politano (Belotti 75'), Gnonto, Raspadori (Zerbin 84')

Ungheria: Dibusz; Lang, Orbán, Attila Szalai; Négo (Fiola 58'), Ádám Nagy (Styles 58'), Schäfer (Vancsa 87'), Zsolt Nagy (Bolla 81'); Sallai, Szoboszlai; Ádám Szalai (Ádám 87').

Gruppo 3 In diretta adesso

Giocate G Vittorie V Pareggi P Sconfitte S Segnati Subiti Differenza reti Punti Pti
ITA Italia
Ora in gioco
6 3 2 1 8 7 1 11
HUN Ungheria
Ora in gioco
6 3 1 2 8 5 3 10
GER Germania
Ora in gioco
6 1 4 1 11 9 2 7
ENG Inghilterra
Ora in gioco
6 0 3 3 4 10 -6 3

Che cosa accade dopo la fase a gironi della UEFA Nations League?

Le quattro vincitrici dei gironi nella Lega A avanzano alla fase finale che, in linea di principio, sarà ospitata da una delle quattro qualificate. Le semifinali si giocheranno il 14 e 15 giugno 2023, mentre la finale per il terzo posto e la finale si giocheranno il 18 giugno.

Chi chiude all'ultimo posto il girone nella Lega A giocherà nella Lega B nell'edizione 2024/25 della competizione.