UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Fase finale di UEFA Nations League 2021: il nuovo fiore all'occhiello del calcio europeo

Con la seconda edizione della UEFA Nations League all'orizzonte, spieghiamo come l'innovativo format della competizione abbia aumentato l'interesse per il calcio per nazionali.

 Cristiano Ronaldo e il Portogallo festeggiano la vittoria della UEFA Nations League nel 2019
Cristiano Ronaldo e il Portogallo festeggiano la vittoria della UEFA Nations League nel 2019 UEFA via Sportsfile

Questa settimana verrà incoronata la seconda vincitrice della UEFA Nations League. Nelle due semifinali, l'Italia padrona di casa e campione d'Europa in carica affronta la Spagna, mentre la Francia campione del mondo incontra il Belgio. Chi vince si sfiderà in finale domenica a Milano.

Nel tabellone della fase finale troviamo quattro delle squadre più forti del mondo: è l'esempio perfetto di come dare nuova linfa al calcio per nazionali, proprio l'idea che ha ispirato la nascita della competizione.

La UEFA Nations League è stata concepita per consentire alle 55 federazioni UEFA di giocare partite più competitive. Le squadre più forti della Lega A ambiscono ad arrivare alla fase finale, mentre quelle delle Leghe B, C e D hanno la possibilità di disputare partite più equilibrate con l'incentivo della promozione.

Gli albori e il successo immediato

Rivivi la fase finale di Nations League 2019
Rivivi la fase finale di Nations League 2019

La Nations League è stata approvata al Congresso UEFA 2014 di Astana (Kazakistan) con l'obiettivo di ridurre il numero di amichevoli poco interessanti, offrendo in cambio una maggiore competitività e più opportunità di affrontare squadre dello stesso livello: in questo modo, ogni partita conta.

Con un sistema di promozioni e retrocessioni, come nei campionati nazionali, la prima edizione della Nations League ha superato le aspettative. La fase a leghe, che si è svolta in sei giornate tra settembre e novembre 2018 2018, ha proposto sfide emozionanti in tutte e quattro le leghe. Le quattro vincitrici dei gironi della Lega A si sono poi affrontate alla fase finale.

Il Portogallo si è aggiudicato la prima edizione a giugno 2019 battendo l'Olanda in finale. L'Inghilterra ha battuto la Svizzera ai rigori e ha conquistato il terzo posto.

La Squadra del Torneo di UEFA Nations League 2018/19

Jordan Pickford – Inghilterra
Nélson Semedo – Portogallo
Rúben Dias – Portogallo
Virgil van Dijk – Olanda
Daley Blind – Olanda
Bruno Fernandes – Portogallo
Frenkie de Jong – Olanda
Georginio Wijnaldum – Olanda
Xherdan Shaqiri – Svizzera
Bernardo Silva – Portogallo (Giocatore del Torneo)
Cristiano Ronaldo – Portogallo

Rivivi la fase finale di Nations League 2019 con il report tecnico del torneo

Format ottimizzato per il 2020/21

2020/21 Nations League: spiegazione del nuovo format
2020/21 Nations League: spiegazione del nuovo format

Dopo aver consultato le 55 federazioni UEFA, che volevano ridurre ulteriormente il numero di amichevoli, per la Nations League 2020/21 è stato approvato un nuovo format e il numero di partite della fase a gironi è aumentato da 138 a 162.

In questo modo, quasi tutte le squadre hanno la possibilità di giocare sei partite nella fase a gironi. Inoltre, tutte le formazioni dei gironi da quattro possono giocare le ultime gare lo stesso giorno e alla stessa ora.

Con la nuova struttura, le Leghe A, B e C sono formate da 16 squadre, mentre la Lega D ne vede in gara sette. Le vincitrici dei gironi delle Leghe B, C e D guadagnano la promozione. Le ultime classificate dei gironi delle Leghe A e B retrocedono; inoltre, due squadre della Lega C retrocedono in Lega D per la terza edizione del torneo nel 2022/23.

Chi è promosso e chi retrocede?

L'Italia, il palcoscenico perfetto

Le città della fase finale di Nations League
Le città della fase finale di Nations League

Dopo le quattro partite di UEFA EURO 2020 disputate a Roma, la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) è lieta di ospitare la fase finale di UEFA Nations League, coronando un anno memorabile dopo la vittoria del Campionato Europeo a luglio.

"L'Italia è orgogliosa di ospitare la fase finale di UEFA Nations League", ha dichiarato il presidente federale Gabriele Gravina.

"L'Italia e il calcio rappresentano una combinazione molto allettante e sono convinto che tutti coloro che verranno in Italia vivranno un'esperienza memorabile. Grazie alla UEFA, che ha deciso di affidare alla FIGC l'organizzazione di questo evento. L'attenzione di tutto il mondo si concentrerà su due palcoscenici eccezionali [lo stadio San Siro di Milano e lo Juventus Stadium di Torino], ha proseguito Gravina.

"Il grande successo di EURO 2020, in cui l'Italia ha avuto un ruolo guida non solo in campo, vincendo a Wembley, ma anche fuori, ospitando quattro partite, contribuirà al successo di questo evento e consoliderà certamente l'interesse per questa giovane competizione".

Acquista subito i biglietti per la fase finale di Nations League