Germania - Francia inaugura la UEFA Nations League

La prima edizione della UEFA Nations League inizia giovedì con i campioni del mondo della Francia che fanno visita agli ex campioni della Germania.

Germania - Francia inaugura la UEFA Nations League
©Getty Images

La Francia, vincitrice della Coppa del Mondo FIFA, farà visita ai predecessori della Germania giovedì nella partita inaugurale della nuova UEFA Nations League. Di seguito un riepilogo delle partite in programma nei primi sei giorni di azione.

Giovedì

A1: Germania - Francia (20:45CET)
La partita d'apertura della Lega A si prospetta elettrizzante con la Francia che giocherà la sua prima partita da neo campione del mondo a Monaco contro la squadra che spodestato, la Germania. I tedeschi, guidati dal Ct più longevo su una panchina di una nazionale europea - Joachim Löw - vorranno riscattarsi dopo la prematura uscita dalla competizione iridata da campioni in carica.

B4: Galles - Repubblica d'Irlanda (20:45)
Si ritroveranno da avversari in panchina due ex compagni del Manchester United come Ryan Giggs - alla prima gara ufficiale da Ct del Galles - e Roy Keane - vice allenatore della Repubblica d'Irlanda. Le squadre non hanno bisogno di presentazioni: l'Irlanda ha battuto i semifinalisti di UEFA EURO 2016 del Galles negli spareggi della Coppa del Mondo.

Venerdì

A3: Italia - Polonia (20:45)
Il Gruppo A3 potrebbe, in effetti, essere uno spareggio per ospitare la fase finale a quattro squadre della prossima estate dato che le due nazioni e il Portogallo sono le tre federazioni che ne hanno fatto richiesta. Sotto la guida del neo allenatore Roberto Mancini, l'Italia vuole rilanciare la propria immagine dopo la mancata qualificazione al Mondiale, mentre la Polonia vorrebbe riscattarsi dall'eliminazione dalla fase a gironi del Mondiale con una gara d'anticipo.

B2: Turchia - Russia (20:45)
Per la Russia è l'occasione di proseguire la corsa che l'ha portata sino ai quarti di finale della Coppa del Mondo. La storia è dalla sua parte dato che i russi non perdono con la Turchia da quattro partite dalla caduta dell'Unione Sovietica (tutte amichevoli, la più recente un 1-1 risalente a giugno). La Turchia di Mircea Lucescu invece è imbattuta da cinque partite.

Qualificazioni Europee: come funzionano gli spareggi per UEFA EURO 2020
Qualificazioni Europee: come funzionano gli spareggi per UEFA EURO 2020

Sabato

A2: Svizzera - Islanda (18:00)
L'Islanda non ha mai battuto la Svizzera ma le sei precedenti partite sono tutte state giocate prima di essere diventata la nazione più piccola di sempre ad aver partecipato a una fase finale di un EURO o di un Mondiale. Heimir Hallgrímsson, Ct e dentista part-time che ha contribuito all'ascesa della nazionale nordeuropea, ha lasciato la panchina e adesso tocca a Swede Erik Hamrén riprendere il cammino iniziato dal suo predecessore.

A4: Inghilterra - Spagna (20:45)
Dopo il sorprendente cammino in Coppa del Mondo arrestatosi solamente in semifinale, i ragazzi di Gareth Southgate giocheranno a Wembley da eroi nazionali. L'estate della Spagna è stata invece meno memorabile con la partenza di Julen Lopetegui alla vigilia del torneo che ha fatto sprofondare le Furie Rosse, uscite prematuramente contro la Russia agli ottavi di finale. Adesso Luis Enrique siede sulla panchina di una squadra che non perde da due anni nei 120 minuti.

Domenica

A1: Francia - Olanda (20:45)
La squadra di Didier Deschamps giocherà la prima partita davanti al proprio pubblico da campione del mondo in carica, e dunque si respirerà un'atmosfera di festa a Parigi. Gli olandesi saranno invece di tutt'altro umore avendo fallito le ultime due qualificazioni a una fase finale e quindi vorranno dare un forte segnale alle rivali del girone.

B1: Ucraina - Slovacchia (15:00)
Andriy Shevchenko ha avuto un inizio difficile sulla panchina dell'Ucraina essendosi ritrovato nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo in un girone di ferro con Croazia, Islanda e Turchia. Da quel momento tuttavia la sua formazione è rimasta imbattuta in cinque amichevoli, la prima delle quali un 2-1 proprio contro una Slovacchia che adesso però spera di ritrovare la forma che gli permise di arrivare sino agli ottavi di UEFA EURO 2016.

La storia dietro la coppa della UEFA Nations League
La storia dietro la coppa della UEFA Nations League

Lunedì

A3: Portogallo - Italia (20:45)
Tutti gli occhi saranno puntati sull'idolo portoghese Cristiano Ronaldo che in questa sfida si troverà davanti alcuni suoi nuovi compagni della Juventus e altri avversari della Serie A. L'asso portoghese vorrà dare prova del suo talento dato che non segna davanti al proprio pubblico da più di un anno, mentre l'Italia ha vinto dieci delle ultime 11 sfide tra le due nazioni.

B2: Svezia - Turchia (20:45)
Dopo aver raggiunto i quarti di finale della Coppa del Mondo, la Svezia vorrà confermare il momento positivo contro una Turchia che però potrebbe rivelarsi più ostica del previsto. I turchi hanno infatti battuto gli svedesi per 2-1 nelle amichevoli del 2014 e 2016, e Mircea Lucescu prima della gara d'esordio di venerdì in Nations League era imbattuto da cinque partite.

Martedì

A2: Islanda - Belgio (20:45)
I diavoli rossi giocano la prima partita ufficiale dal terzo posto nel Mondiale, dove hanno vinto sei delle sette gare disputate. Al contrario l'Islanda sta attraversando un periodo difficile avendo vinto una sola partita - contro l'Indonesia - nelle dieci gare giocate prima dell'esordio in Nations League di tre giorni prima in Svizzera.

A4: Spagna - Croazia (20:45)
Nella prima partita della Spagna giocata in casa sotto la guida del neo tecnico Luis Enrique, le Furie Rosse hanno la possibilità di vendicare la sconfitta per 2-1 di UEFA EURO 2016. Da allora il profilo della Croazia è cresciuto ulteriormente tanto che i croati si presenteranno alla sfida da vice campioni del mondo in carica. Nota a margine: l'ultima volta che gli spagnoli hanno battuto la Croazia - a UEFA EURO 2012 - hanno poi vinto la competizione.

In alto