UEFA Futsal Cup: come funziona il nuovo formato

La UEFA Futsal Cup si sta allargando per il 2017/18, e UEFA.com vi spiega le modifiche al formato di una competizione che nel 2018/19 diventerà UEFA Futsal Champions League.

La UEFA Futsal Cup si disputa dal 2001/02
La UEFA Futsal Cup si disputa dal 2001/02 ©Sportsfile

La UEFA Futsal Cup si sta allargando per il 2017/18 e UEFA.com vi spiega le lievi modifiche al formato di una competizione che nel 2018/19 diventerà UEFA Futsal Champions League.

Cosa sta cambiando?

• Il principale cambiamento iniziale è che per la prima volta le tre nazioni più in alto nel ranking UEFA di futsal avranno diritto a due squadre nella competizione: per il 2017/18 tocca quindi a Russia, Spagna e Portogallo.

• Anche l'Italia (al quarto posto nel ranking) avrà una seconda entrante per il 2017/18 dato che gli spagnoli dell'Inter FS entreranno nella UEFA Futsal Cup da campioni in carica (solo un'altra squadra della Spagna avrà diritto all'accesso - ovvero i campioni o i secondi in classifica se l'Inter dovesse vincere la finale playoff del campionato).

• Sono confermati i turni preliminari, principale ed elite giocati in sede unica con la formula del mini torneo che decideranno le quattro squadre che accederanno alla fase finale, ma ci saranno delle leggere modifiche sul funzionamento di queste fasi.

Gli highlights della finale 2017: il quarto titolo dell'Inter
Gli highlights della finale 2017: il quarto titolo dell'Inter

Quando entrano le squadre?

• Come prima, dal turno preliminare di UEFA Futsal Cup partiranno le squadre che hanno un ranking UEFA di futsal per coefficienti club più basso (il numero esatto dipenderà dal numero complessivo delle entranti). Le vincenti dei gironi ed eventualmente (a seconda del numero delle entranti) una o più migliori seconde accederanno al turno principale.

• Diversamente da prima, nessuna squadra si qualificherà direttamente al turno elite. Tutte le contendenti esenti dal turno preliminare partiranno dal turno principale.

Modifiche al turno principale

• Il turno principale allargato a 32 squadre verrà suddiviso in due percorsi separati.

• Il Percorso A è formato da 16 squadre compresi i campioni in carica. Le squadre dal 1° all'11° e dal 16° al 19° posto nel ranking per coefficienti della UEFA Futsal Cup (tranne i detentori) andranno nel Percorso A. Queste squadre verranno sorteggiate in quattro gironi da quattro, con le prime tre classificate di ogni girone che andranno al turno elite.

• Il Percorso B è formato dalle altre 16 squadre (dal 12° al 15° posto e dal 20° posto in giù nel ranking, compreso le qualificate del turno preliminare). Queste squadre verranno sorteggiate in quattro gironi da quattro con le prime classificate che andranno al turno elite.

Guarda la vittoria al cardiopalma dell'Ugra nella finale del 2016
Guarda la vittoria al cardiopalma dell'Ugra nella finale del 2016

Modifiche al turno elite

• Come in precedenza, le 16 squadre verranno suddivise tramite sorteggio in quattro gironi, con le vincenti di ciascun gruppo che si qualificheranno alle fasi finali a eliminazione diretta. Tuttavia il sorteggio sarà leggermente diverso per via delle modifiche di accesso al turno elite.

• Nel sorteggio del turno elite le squadre verranno suddivise in tre fasce.

• Le quattro vincenti del Percorso A del turno principale verranno collocate tramite sorteggio nella posizione uno di ciascun girone.

• Le seconde del Percorso A verranno collocate tramite sorteggio nella posizione due e non potranno essere nello stesso girone della vincitrice del proprio gruppo del turno principale.

• Le altre otto squadre verranno collocate tramite sorteggio nelle due rimanenti posizioni di ciascun girone (le squadre terze di un gruppo del Percorso A possono essere nello stesso girone sia della prima che della seconda del proprio gruppo del turno principale).

• Non ci sono restrizioni geografiche.

Fase finale

• Come prima la competizione si conclude con una fase finale a eliminazione diretta a quattro squadre ospitata da una delle contendenti,

In alto