Anteprima semifinale: Pescara - Inter

I padroni di casa della fase finale dell'Inter FS proseguono la corsa al quarto titolo sfidando venerdì gli esordienti del Pescara che hanno però in squadra tanti giocatori abituati a palcoscenici così importanti.

L'Inter si è allenata giovedì nell'impianto che il mese scorso li ha visti vincere in finale di Coppa di Spagna
L'Inter si è allenata giovedì nell'impianto che il mese scorso li ha visti vincere in finale di Coppa di Spagna ©Sportsfile
  • I padroni di casa nonché detentori del record vittorie dell'Inter affrontano gli esordienti del Pescara nella seconda semifinale
  • Scarica il programma
  • L'altra semifinale di venerdì: Ugra - Benfica (17.30CET)
  • Domenica: finale terzo posto (18.00CET), finale (20.30CET)

I padroni di casa della UEFA Futsal Cup dell'Inter FS detengono il record di vittorie nella competizione essendosene aggiudicati tre, ma se vorranno eguagliare l'FC Dynamo e giocare domenica la sesta finale, dovranno battere il Pescara, squadra apparentemente esordiente in Europa ma con tanta esperienza europea in squadra.

  • Le parole dei protagonisti:

Fulvio Colini, allenatore Pescara
Questa in teoria è la prima volta che il club gioca in questa competizione, ma in realtà non è la prima volta per molti dei miei giocatori né tantomeno per me come allenatore. Inoltre tanti di loro hanno esperienza in UEFA Futsal EURO.

[Parlando dei precedenti con il tecnico dell'Inter, Jesús Velasco, che ha allenato molti anni in Italia] Il fatto che ci siamo affrontati in molte semifinali e finali significa che stiamo facendo un buon lavoro. Spero di incontrarto tante altre volte perché significherà che i nostri club continuano a vincere.

Jesús Velasco, allenatore Inter
So bene come Fulvio prepara le sue squadre e conosco la bravura dei suoi giocatori. Uno dei migliori modi per descrivere questo Pescara è 'peleón' – una squadra che lotta su ogni pallone come fosse l'ultimo.

Luis Amado nel riscaldamento di giovedì
Luis Amado nel riscaldamento di giovedì©Sportsfile

Luis Amado, capitano Inter
La nostra squadra ha molta esperienza sebbene siamo a questi livelli da pochi anni. Siamo entusiasti di esserci di nuovo quest'anno. Giocheremo in casa, nel palazzetto dove abbiamo vinto la Coppa di Spagna. Lì l'atmosfera è sempre molto bella.

Questa competizione per me è importantissima quanto le altre. È questo il mio modo di approcciarmi a ogni competizione. Come vi potrà confermare il mister, io sono una persona molto competitiva anche in allenamento, forse pure troppo! Mi importa solo vincere. Anche dopo aver vinto tanti titoli voglio continuare a vincere. Non vinciamo questa competizione da molto [dal 2009] e quindi è la nostra priorità della stagione.

  • Verso le semifinali

Pescara
Turno preliminare: St Andrews 9-0, Gentofte 3-0, Encamp 6-0 (vincente Gruppo B)
Turno principale: City'US Târgu Mureş 8-3, Lokomotiv Kharkiv 5-1, Hamburg Panthers 11-0 (vincente Gruppo 3)
Turno Elite: Zelezarec Skopje 2-0, Halle-Gooik 4-2, Tulpar Karagandy 4-0 (vincente Gruppo B)

Inter
Turno Elite: Dobovec 8-0, Kremlin Bicêtre United 10-2. Lidselmash Lida 4-2 (vincente Gruppo A)

  • Fattori chiave

La seconda casa dell'Inter
Il Guadalajara non è l'impianto ufficiale dell'Inter ma lì hanno vinto il mese scorso la Coppa di Spagna e potranno contare sul supporto di tutti i tifosi del palazzetto. Tuttavia nelle precedenti nove 'final four' di questo formato, solo due volte i padroni di casa hanno vinto: il Benfica nel 2010 e il Barcellona due anni dopo.

Il fattore Ricardinho
L'Inter (così come il Pescara) non è a corto di stelle, ma gli occhi naturalmente sono tutti puntati sull'esterno portoghese che dal suo arrivo nel 2013 ha contruibuito alla supremazia spagnola. L'immagine di Ricardinho è sul pullman dell'Inter e in quasi tutte le pubblicità che riguardano la squadra, e tutta questa attenzione mediatica si è dimostrata come uno stimolo per lui e non come un peso.

L'allenatore Jesús Velasco e Fulvio Colini
L'allenatore Jesús Velasco e Fulvio Colini©Sportsfile

Il Pescara non è un esordiente sprovveduto
Il Pescara può anche essere all'esordio in Europa ma le sue nove vittorie consecutive dal turno preliminare alle fasi finali dimostrano che i campioni d'Italia sono a proprio agio a questi livelli. L'Inter è stata finora un gradino sopra tutte le squadre che ha incontrato, ma Colini e molti di questa squadra hanno vinto col Montesilvano cinque anni fa ad Almaty e quindi sanno molto bene come si giochi in Europa.

  • Giocatori da osservare

Pescara: Betão – uno di quell'Inter che ha vinto il trofeo a Ekaterinburg nel 2009, l'esperto brasiliano ha anche aiutato il Kairat Almaty a vincere il titolo nel 2013 prima di tornare in Europa col Pescara in inverno.

Inter: Ricardinho – stella di UEFA Futsal EURO 2016 per la sua spettacolare rete nonostante l'eliminazione del suo Portogallo ai quarti di finale, l'esterno dell'Inter ha aiutato il Benfica a vincere il titolo nel 2010 e adesso spera di ripetersi con l'Inter.

  • Diffidati

Pescara: Leandro Cuzzolin
Inter: Mario Rivillos, Cardinal

In alto