UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima semifinali Futsal Champions League: ACCS-Sporting, Benfica-Barça

La giornata di venerdì all'Arena Riga inizia con una sfida tra un'esordiente e la detentrice del titolo. A seguire una semifinale tra due ex vincitrici.

SPORTSFILE

La UEFA Futsal Champions League torna al consueto format per le finals a quattro squadre, in programma venerdì all'Arena Riga.

UEFA.com presenta in anteprima le sfide tra ACCS Asnières Villeneuve 92, all'esordio contro i campioni in carica dello Sporting CP, e tra Benfica e Barça. Le finali per il primo e il terzo posto si giocano domenica.

Dove guardare le partite: TV/streaming

Guarda gli highlights
Vedi di più

ACCS - Sporting CP 

In teoria, lo Sporting campione in carica non dovrebbe avere difficoltà a raggiungere la sua quinta finale in sei anni. Non solo i campioni del 2019 e del 2021 costituiscono l'ossatura del Portogallo che negli ultimi mesi ha vinto FIFA Futsal World Cup e UEFA Futsal EURO, ma l'ACCS è anche il primo club francese a giocare in questa fase, era in seconda divisione in questa stagione (ma ha conquistato il primo posto) ed è stato chiamato a Riga solo alla fine del mese scorso per l'esclusione dei russi del Tyumen.

Highlights finale 2021: Barça - Sporting CP 3-4

Tuttavia, le squadre si sono affrontate a ottobre all'inizio del turno principale e la Sporting ha vinto solo 4-3. Nella partita successiva, l'ACCS ha battuto il Dobovec e nel turno elite ha pareggiato contro i due volte campioni del Kairat Almaty, a cui ha strappato il secondo posto nel girone. Inoltre, l'ACCS schiera il leggendario Ricardinho, che ha raggiunto per la prima volta la finale della competizione con il Benfica nel 2004 e ha vinto tre titoli, oltre a numerosi premi personali.

In ogni caso, lo Sporting può contare su diversi campioni a livello di club e di nazionale, dunque una mancata vittoria sarebbe una sorpresa. A disposizione ci sono 10 dei 14 giocatori della scorsa stagione più l'esperto Cardinal, assente a Zara per infortunio ma protagonista nel trionfo del 2019.

Per quanto riguarda Ricardinho, è stato poco presente negli ultimi 15 mesi (fatta eccezione per la Coppa del Mondo FIFA dello scorso autunno), ma sarà a Riga con l'ACCS e spera di vincere il quarto titolo dopo quello del 2010 con il Benfica e i due con l'Inter nel 2017 e 2018. A 36 anni, potrebbe essere un bellissimo addio per un giocatore che ha disputato per la prima volta una finale nel 2004.

Profilo semifinaliste

Guarda gli highlights
Vedi di più

Benfica - Barça 

Stranamente, considerando il loro curriculum europeo, le squadre si sono affrontate solo una volta in questa competizione, pareggiando 1-1 al turno principale 2018/19. In totale, però, hanno collezionato 14 presenze alle finals (nove per il Barça, che ha eguagliato il record del Kairat). Il Benfica è stato campione nel 2010, mentre il Barcellona ha alzato il trofeo nel 2012, 2014 e 2020.

L'anno scorso, il Barça ha mancato di un soffio il suo quarto titolo perdendo un'emozionante finale contro lo Sporting. Da allora ha ingaggiato Jesús Velasco (ex allenatore di Inter FS e ACCS) e il difensore Ortiz che come il compagno Sergio Lozano (e Ricardinho) punta a eguagliare il record di quattro titoli di Gabriel. Ferrao (autore di una tripletta contro il Kairat l'anno scorso in questa fase), il pivot Pito e Matheus Rodrigues hanno tutti recuperato dai rispettivi infortuni e si sono uniti alla spedizione del Barça. Tuttavia peserà l'assenza della stella Esquerdinha, capocannoniere delle fasi finali con dieci gol (uno più di Ferrao).

Negli ultimi anni il Benfica è stato oscurato dagli ottimi risultati dello Sporting e, dal trionfo del 2010 a Lisbona, ha perso le ultime due semifinali alle quali ha partecipato (2011 e 2016), uscendo ai quarti l'anno scorso contro il Kairat ai supplementari. Tuttavia ha battuto lo Sporting 3-2 la settimana scorsa e può contare su un Robinho che ha vinto per la prima volta questa competizione nel 2005; sia lui che Ortiz hanno adesso l'occasione di superare il record di Javi Rodriguez che resiste da dieci anni come marcatore più anziano di una fase finale UEFA di futsal.

Le Aquile hanno inoltre in squadra Vinícius Rocha, prelevato a febbraio e vittorioso con lo Sporting nel 2019 e 2021 prima di una breve parentesi in Brasile. Il difensore portoghese del Barça André Coelho, nel frattempo, è arrivato dal Benfica nel 2020.

Jesús Velasco e Pulpis prima della conferenza stampa
Jesús Velasco e Pulpis prima della conferenza stampa
Scarica il manuale UEFA per gli allenatori di futsal