UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La Dinamo graffia nel finale

Kairat Almaty - FC Dynamo 1-2
La squadra russa si vendica della sconfitta in finale dello scorso anno grazie a una zampata di Fernandinho al 38' che elimina i detentori del Kairat.

La Dinamo graffia nel finale
La Dinamo graffia nel finale ©UEFA.com

L'FC Dynamo riscatta la sconfitta in finale di Coppa Futsal UEFA della scorsa stagione battendo i campioni d'Europa in carica del Kairat Almaty grazie a un gol nel finale di Fernandinho.

Il momento cruciale di una gara molto tirata giocata a Baku sembra essere quando Danilo Baron  pareggia per il Kairat la rete del vantaggio di Nando a dieci minuti dalla fine. A questo punto il  Kairat sembra destinato a ribaltare il risultato e, invece, è Fernandinho a colpire con una deviazione vincente su un tiro da fermo di Romulo.

La Dinamo esercita una pressione intensa in avvio, ma non si va oltre una conclusione per parte a lato, a firma di Romulo e Fumasa. Nella cosiddetta Terra del Fuoco, l'Azerbaigian, la gara è destinata ad infiammarsi. Tuttavia, fino a metà partita, le due squadre, che l'anno scorso avevano dato vita a una finale con sette gol, si annullano reciprocamente. L'occasione migliore per sbloccare la gara è per Leo.  

Il Kairat puntava a difendere il titolo conquistato 12 mesi fa, impresa riuscita l'ultima volta al Playas de Castellón FS nel 2002 e nel 2003. Il portiere Higuita, autore del gol decisivo lo scorso anno, impegna Gustavo poco prima dell'intervallo, con la squadra di Cacau che chiude in crescendo la prima frazione.

Tuttavia, gli uomini di Tino Pérez, a caccia della terza finale consecutiva per la seconda volta nella loro storia, tengono duro. Dopo un brivido procurato da una conclusione pericolosa di Alexandre Moraes il Kairat passa in vantaggio: Nando mette alle spalle di Higuita su assist di Romulo. Pula sfiora il raddoppio. Dall'altra parte, Gustavo nega il pari al portiere di movimento avversario. Più tardi, Fumasa offre un assist a Baron che colpisce la parte interna della traversa, prima che lo stesso Baron insacchi su assist di Alexandre.

Fumasa e Leo sfiorano il raddoppio per un Kairat che dà la sensazione di potere affondare il colpo. Il palo di Baron strozza l'urlo del pubblico kazako, più rumoroso di quello russo. L'ultimo acuto spetta tuttavia alla Dinamo, che va a segno a due minuti dalla fine con una girata di Fernandinho sull'astuta punizione di Romulo.