Il Napoli cala il tris contro il Salzburg

La squadra di Ancelotti stende per 3-0 il Salzburg nell'andata degli ottavi di UEFA Europa League con i gol di Milik, Fabián Ruiz e l'autorete di Onguéné.

Tre gol e qualificazione ipotecata. Il SSC Napoli chiude con un perentorio 3-0 i primi 90 minuti contro il FC Salzburg, vantaggio più che rassicurante in vista del ritorno in Austria tra sette giorni. 

Gli ospiti cadono al San Paolo sotto i colpi di Arkadiusz Milik e Fabián Ruiz, che indirizzano il match con due gol nei primi venti minuti. Scatta meglio il Salzburg dai blocchi di partenza, ma il Napoli non si fa sorprendere e, anzi, al 10’, alla prima occasione buona, trova il gol del vantaggio. La firma è di Milik, buona parte del merito è di Dries Mertens, che taglia in due la difesa austriaca con un filtrante: solo davanti al portiere, il bomber polacco lo salta col mancino e deposita in rete col destro. 

Subito avanti, il Napoli rischia di subire il pari al 16’ con un errore in disimpegno di Nikola Maksimović ma due minuti dopo raddoppia con una bella volée di Fabián Ruiz: su cross dalla sinistra, José Callejón apparecchia il piatto per il centrocampista spagnolo che di prima intenzione, col mancino, buca Alexander Walke col pallone che passa tra una selva di gambe. 

Forte del doppio vantaggio, il Napoli prova ad addormentare il gioco ma rischia tanto al 47’, quando Alex Meret salva coi piedi sul tiro a colpo sicuro di Munas Dabbur. Ci prova, il Salzburg ma inevitabilmente lascia campo agli azzurri. E se al 52’ Walke si salva sul contropiede uno contro uno di Mertens, nulla può il portiere al 58’, quando Jérôme Onguéné colpisce goffamente di testa in tuffo su cross di Mário Rui e regala il tris al Napoli.

In alto