Storia della partita: Eintracht Frankfurt - Inter

L'Eintracht Frankfurt, miglior attacco di questa UEFA Europa League, cercherà di difendere la sua imbattibilità contro l'Inter, vincitrice della Coppa UEFA in più occasioni.

L'Eintracht Frankfurt festeggia la qualificazione agli ottavi
L'Eintracht Frankfurt festeggia la qualificazione agli ottavi ©Getty Images

L'Eintracht Frankfurt, miglior attacco di questa edizione di UEFA Europa League, cercherà di difendere la sua imbattibilità contro l'Inter, vincitrice della Coppa UEFA in più occasioni.

• Finora, l'Eintracht ha avuto un cammino quasi perfetto. Capolista nel Gruppo H col massimo dei punti, ha battuto in casa e in trasferta Lazio, Apollon Limassol e i vicecampioni 2017/18 del Marseille, mentre ai sedicesimi si è sbarazzato dello Shakhtar Donetsk con un 6-3 complessivo.

• L'Inter è arrivata terza nel Gruppo B di UEFA Champions League, perdendo il secondo posto a parità di punti (8) in favore del Tottenham Hotspur in virtù degli scontri diretti. Ai sedicesimi di UEFA Europa League, i nerazzurri hanno travolto il Rapid Wien con un 5-0 complessivo.

Sfide classiche tra tedesche e italiane in Europa League
Sfide classiche tra tedesche e italiane in Europa League

Precedenti
• Non ci sono precedenti tra le due squadre in competizioni UEFA.

• Il bilancio dell'Eintracht contro squadre italiane è V4 P1 S2, sebbene il 4-1 della fase a gironi sulla Lazio sia stato il primo in casa nelle ultime tre partite contro squadre di Serie A. Il bilancio in doppi confronti contro formazioni italiane - entrambi risalenti alla Coppa UEFA 1994/95 - è V1 S1.

• Nelle 37 partite in competizioni UEFA contro avversarie tedesche, il bilancio dell'Inter è di 16 vittorie, otto pareggi e 13 sconfitte; in trasferta è di V5 P7 S5. La trasferta più recente in Germania - nonché unica in UEFA Europa League - si è conclusa con la sconfitta per 3-1 in casa del Wolfsburg agli ottavi, mentre l'altra sconfitta per 1-2 a Milano al ritorno è costata l'eliminazione.

• L'Inter ha battuto il Bayern München per 2-0 nella finale di UEFA Champions League del 2010 ma ha perso con lo Schalke in finale di Coppa UEFA del 1997: è una delle appena cinque doppie sfide su 13 perse contro club tedeschi in Europa.

Highlights: Eintracht Frankfurt - Shakhtar Donetsk 4-1
Highlights: Eintracht Frankfurt - Shakhtar Donetsk 4-1

Forma
Eintracht
• La vittoria al cardiopalma in finale di Coppa di Germania 2017/18 sul Bayern München (3-1 a Berlino) è valsa all'Eintracht il primo titolo dopo 30 anni nonché la prima qualificazione in Europa dopo cinque stagioni.

• Vincitrice della Coppa UEFA del 1980, la formazione tedesca ha aperto il Gruppo H con una vittoria per 2-1 in casa del Marseille e ha blindato la qualificazione battendo Lazio (4-1 in casa) e Apollon (2-0 in casa, 3-2 fuori casa). I tedeschi hanno allungato la striscia di vittorie sconfiggendo nuovamente Marseille (4-0 casa) e Lazio (2-1 trasferta) e hanno chiuso il girone con nove punti di vantaggio sui biancocelesti. Il pareggio per 2-2 in casa dello Shakhtar all'andata dei sedicesimi ha interrotto la striscia di vittorie, ma il 4-1 al ritorno (doppietta di Sébastien Haller) è valso la prima qualificazione agli ottavi di UEFA Europa League.

• L'ultima presenza europea dell'Eintracht nelle 12 stagioni precedenti risale al 2013/14, quando ha superato gli spareggi di UEFA Europa League e la fase a gironi come capolista con 15 punti ma è uscito per i gol in trasferta col Porto ai sedicesimi (2-2 trasferta, 3-3 casa).

• Il bilancio complessivo dell'Eintracht in UEFA Europa League, in casa e in trasferta (qualificazioni comprese) è V14 P3 S1, con l'unica sconfitta maturata in casa del Maccabi Tel-Aviv (2-4) nel novembre 2013. I tedeschi hanno segnato due o più gol in 18 partite europee su 19 e non pareggiano 0-0 dalla sfida interna col Newcastle della fase a gironi di Coppa UEFA 2006/07. Il loro bilancio in casa nella competizione è V8 P1, col solo Porto capace di negare loro la vittoria.

Highlights: Inter - Rapid Wien 4-0
Highlights: Inter - Rapid Wien 4-0

Inter
• Quarta in Serie A nel 2017/18, l'Inter è tornata in UEFA Champions League per la prima volta dal 2011/12. I nerazzurri, tuttavia, hanno interrotto la striscia di otto qualificazioni consecutive alla fase a eliminazine diretta nonostante le due vittorie iniziali (in casa contro il Tottenham e in trasferta col PSV) conquistando solo altri due punti nelle restanti quattro gare. La sconfitta con gli Spurs per 1-0 a Wembley, infatti, si è rivelata decisiva.

• La stagione europea più recente dell'Inter risale al 2016/17, quando non è riuscita a superare il girone di UEFA Europa League. Nelle due precedenti partecipazioni alla competizione, i nerazzurri sono stati eliminati agli ottavi: dal Tottenham nel 2012/13 (0-3 trasferta, 4-1dts casa) e dal Wolfsburg due anni dopo.

• Tre volte vincitrice della Coppa UEFA (1991, 1994 e 1998), l'Inter è l'ultima formazione italiana ad essere stata campione d'Europa; i nerazzurri hanno vinto la UEFA Champions League 2009/10 dopo i trionfi del 1964 e 1965.  

• I nerazzurri hanno vinto solo una delle ultime 11 trasferte europee e perso sei delle ultime otto; le eccezioni di questa stagione sono una vittoria per 2-1 in casa del PSV e la vittoria a Vienna: è stato il primo successo in trasferta nella competizione dall'1-0 in casa del Dnipro del settembre 2014 e ha interrotto una striscia di sette partite senza vittorie (P3 S4).

Ritorno sedicesimi #UEL: le migliori parate
Ritorno sedicesimi #UEL: le migliori parate

Curiosità e incroci
• Ivan Perišić ha giocato in Germania con il Borussia Dortmund (2011–13) e il Wolfsburg (2013–15). Ha affrontato l'Eintracht sei volte, la prima con il Dortmund e le altre cinque con il Wolfsburg. Oltre a non aver mai perso, ha segnato con la maglia del Wolfsburg in un 2-1 alla prima giornata della stagione 2015/16: è stato il suo ultimo gol in Bundesliga, perché due settimane dopo si è trasferito all'Inter.

• Da gennaio a settembre 2013, Makoto Hasebe (Eintracht) ha giocato con Perišić al Wolfsburg.

• Con la Croazia Ante Rebić (Eintracht), ha perso la finale di Coppa del Mondo FIFA insieme a Perišić e Marcelo Brozović.

• Rebić ha giocato nella Fiorentina insieme a Borja Valero e Matías Vecino, ma hanno giocato in Italia anche Gelson Fernandes (Chievo, Udinese) e Jonathan de Guzmán (Napoli, Carpi, Chievo). Insieme a Fernandes, nell'Udinese c'erano anche i nerazzurri Samir Handanovič e Kwadwo Asamoah (2011/12).

• In autunno, l'Eintracht è diventato la prima squadra tedesca a vincere tutte e sei le partite della fase a gironi di UEFA Europa League. Con 23 gol, uno in più del Salisburgo, è stata anche la formazione più prolifica nel torneo.

• Con sei gol, Luka Jović dell'Eintracht è il secondo miglior cannoniere del torneo dietro a Munas Dabbur del Salisburgo.

• L'Eintracht è una delle sette squadre che hanno superato la fase a gironi di UEFA Europa League senza sconfitte, nonché una delle tre rimaste imbattute dopo i sedicesimi insieme a Villarreal e Chelsea.

I migliori gol del ritorno dei sedicesimi
I migliori gol del ritorno dei sedicesimi

• L'Eintracht è una delle quattro squadre degli ottavi che non hanno mai partecipato a questo turno della UEFA Europa League: le altre sono Slavia Praha, Dinamo Zagreb e Rennes.

• Agli ottavi ci sono sette ex vincitrici della Coppa UEFA/UEFA Europa League: questa è l'unica sfida tra squadre di questa categoria.

Allenatori
• Il tecnico austriaco Adi Hütter è stato scelto dall'Eintracht per sostituire Niko Kovač a maggio 2018, dopo aver riportato lo Young Boys al titolo dopo 32 anni. Ex centrocampista del Salisburgo per sette anni, ha poi allenato la sua ex squadra, vincendo campionato e coppa nazionale nel 2014/15 dopo un periodo all'Altach e al Grödig. Quindi si è trasferito a Berna, dove ha passato tre stagioni.

• Dopo una modesta carriera da calciatore, Luciano Spalletti si è affermato come uno dei migliori allenatori italiani. I suoi primi successi con l'Udinese hanno convinto la Roma a ingaggiarlo nel 2005. Dopo aver vinto due Coppe Italia con i giallorossi ed essere stato votato due volte miglior allenatore della Serie A, nel 2009 è stato assunto dallo Zenit, con cui ha vinto due campionati. Tornato alla Roma, ha conquistato un secondo posto, fino alla chiamata dell'Inter a giugno 2017. Al termine della sua prima stagione in panchina, i nerazzurri hanno conquistato un posto in UEFA Champions League dopo sette anni di assenza.

In alto