Il Siviglia vince ancora, Lazio eliminata

Al Ramón Sánchez Pizjuán, gli andalusi superano 2-0 i Biancocelesti - battuti anche a Roma - e si qualificano per gli ottavi: segnano Ben Yedder e Sarabia, espulsi Vázquez e Marušić.

La Lazio cede ancora al Siviglia e saluta la UEFA Europa League. Al Ramón Sánchez Pizjuán, la squadra andalusa batte 2-0 i Biancocelesti – già sconfitti 1-0 all’andata – e si qualifica per gli ottavi: in una sfida caratterizzata dalle espulsioni di Franco Vázquez e Adam Marušić, sono i gol di Wissam Ben Yedder e Pablo Sarabia a condannare la squadra di Simone Inzaghi.

La sfida tra Siviglia e Lazio minuto-per-minuto

La sfida inizia con un contrattempo per i padroni di casa, che perdono per infortunio Sergio Escudero: al posto del difensore, probabilmente vittima di uno stiramento muscolare, il tecnico Pablo Machín manda a sorpresa in campo l'attaccante olandese Quincy Promes.

Al 20', comunque, il Siviglia passa in vantaggio: Sergej Milinković-Savić perde il pallone, Sarabia calcia e trova la risposta di Thomas Strakosha, che però non può nulla sul tap-in di Ben Yedder, tenuto in gioco da Patric. 

Nella ripresa Inzaghi si presenta con Joaquín Correa - un ex come Ciro Immobile - al posto di Patric. Poi il tecnico richiama Milinković-Savić e inserisce Rômulo. La partita si infiamma, vengono espulsi prima l'ex giocatore del Palermo Vázquez, poi Marušić, punito per una gomitata al francese Ben Yedder, l'autore del vantaggio.

A dodici minuti dalla fine i padroni di casa raddoppiano e chiudono la gara. Il gol lo firma Sarabia, che non dà scampo a Strakosha dopo essere stato pescato alla grande dal capitano Jesús Navas. Finisce 2-0 per il Siviglia, che si qualifica; per la Lazio la UEFA Europa League termina ai sedicesimi.

 

In alto