Verdi - Ounas: Napoli avanti sul velluto

Doppo il 3-1 ottenuto in Svizzera, il Napoli batte lo Zurigo anche al San Paolo e vola agli ottavi di UEFA Europa League: decidono Simone Verdi e Adam Ounas.

Il massimo risultato col minimo sforzo. Il SSC Napoli batte lo FC Zürich anche allo stadio San Paolo e si qualifica agli ottavi di finale di UEFA Europa League. Gara senza storia dopo la netta vittoria degli azzurri in Svizzera sette giorni fa: troppa la differenza tra le due squadre nonostante Carlo Ancelotti rinunci a sei titolari dando spazio a chi ha giocato meno.

Tra i tanti volti nuovi, brillano Adam Ounas e Simone Verdi, che confezionano insieme il gol che sblocca il match dopo 43 minuti giocati in una sola metà campo: bello lo spunto del talento franco algerino sulla destra, bellissimo l’assist che taglia in due la difesa dello Zürich e che Verdi scaraventa alle spalle del portiere con una volée sul palo più lontano.

Al riposo con un gol di vantaggio, il Napoli concede qualche metro in più all’undici di Ludovic Magnin e quasi subisce la rete del pareggio al 48’, quando Salim Khelifi non trova la porta su cross di Benjamin Kololli. Ancelotti decide allora di inserire forze fresche concedendo minuti a Sebastiano Luperto, dentro al 56’ al posto di Vlad Chiricheş alla prima uscita dopo l’infortunio che lo ha costretto cinque mesi lontano dal campo.

Nel gelo del San Paolo, è Ounas a riscaldare i cuori dei pochi tifosi azzurri presenti allo stadio: dopo un paio di giocate spettacolari tra dribbling e colpi di tacco, il numero 11 di casa corona la sua bella prestazione firmando il gol del definitivo 2-0 al 75’ con un tiro tra palo e portiere su filtrante di Dries Mertens.

In alto