Storia della partita: Lazio - Frankfurt

L'Eintracht Frankfurt ha la possibilità di chiudere il Gruppo H a punteggio pieno quando affronterà la Lazio, seconda del girone e già qualificata ai sedicesimi.

Lazio ed Eintracht sono matematicamente qualificate come seconda e prima del Gruppo H
Lazio ed Eintracht sono matematicamente qualificate come seconda e prima del Gruppo H ©Getty Images

Non c'è molto in palio tra le due squadre del Gruppo H di UEFA Europa League già qualificate ai sedicesimi di finale. Nella gara di Roma, la capolista Eintracht Frankfurt proverà a vincere la sesta partita su sei contro una Lazio che si è qualificata come seconda nonostante i sei punti di distacco dalla vetta.

• La prima stagione europea dell'Eintracht dopo cinque anni di assenza è stata impeccabile sino a ora; i tedeschi hanno vinto 2-1 alla prima giornata contro i vice campioni della passata stagione del Marseille e poi si sono aggiudicati le quattro gare successive segnando 15 gol - miglior attacco della competizione con Salisburgo (Gruppo B) e Siviglia (J).

• Come il Frankfurt, anche la Lazio ha battuto il Marseille in casa e in trasferta e si è qualificata in anticipo nonostante la sconfitta per 2-0 in casa dell'Apollon Limassol – che aveva battuto 2-1 in casa – alla quinta giornata.

Highlights: Eintracht Frankfurt 4-1 Lazio
Highlights: Eintracht Frankfurt 4-1 Lazio

Precedenti
• Il primo incrocio tra i due club in competizioni UEFA (alla seconda giornata) è andato all'Eintracht, che si è imposto per 4-1 in una partita che ha visto la Lazio finire in nove uomini. Il difensore Danny da Costa ha segnato il primo e l'ultimo gol della serata per la formazione di casa.

• La Lazio ha un'eccellente tradizione contro squadre tedesche a Roma, con cinque vittorie e un pareggio in sei partite. I Biancocelesti hanno eliminato Borussia Mönchengladbach e Stuttgart nel cammino sino ai quarti di finale della UEFA Europa League 2012/13, grazie alle vittorie decisive nel ritorno allo stadio Olimpico (rispettivamente 2-0 e 3-1).

• Le due precedenti trasferte in Italia dell'Eintracht risalgono al 1994/95, quando il club tedesco ha vinto 1-0 in casa del Napoli nel terzo turno di Coppa UEFA (2-0 complessivo) ma ha perso 0-3 in casa della Juventus (1-4 complessivo) nei quarti di finale.

Forma
Lazio
• Scalzata dal quarto posto dall'Inter all'ultima giornata del campionato 2017/18, la Lazio partecipa per la settima volta in UEFA Europa League. Il suo miglior piazzamento è stato l'approdo ai quarti di finale, raggiunti nel 2012/13 e nel 2017/18.

Guarda la sconfitta a sorpresa della Lazio alla quinta giornata
Guarda la sconfitta a sorpresa della Lazio alla quinta giornata

• La squadra capitolina ha giocato più partite di Europa League di qualsiasi altra connazionale: 62, di cui 42 alla fase a gironi. Compresa questa, le ultime cinque partecipazioni alla fase a gironi si sono sempre concluse con la qualificazione (dopo l'eliminazione nella prima), con il primo posto nel girone in tre occasioni.

• Sconfitta dall'Inter in finale di Coppa UEFA 1997/98, la Lazio è rimasta imbattuta in casa nella passata edizione della competizione (V4 P2) e ha vinto 11 delle ultime 14 partite europee a Roma (P2 S1). I Biancocelesti sono imbattuti da 17 partite della fase a gironi allo Stadio Olimpico (V13 P4), con sette vittorie nelle ultime otto gare.

Eintracht
• La vittoria in finale di Coppa di Germania 2017/18 sul Bayern Monaco (3-1 a Berlino) ha regalato all'Eintracht il primo trofeo dopo 30 anni e gli ha permesso di tornare in Europa dopo cinque stagioni di assenza

• L'unica altra partecipazione dell'Eintracht alle competizioni europee nelle ultime 12 stagioni risale al 2013/14, quando ha superato gli spareggi e la fase a gironi di UEFA Europa League da prima con 15 punti ma è uscito contro il Porto per i gol in trasferta ai sedicesimi.

• Vincitore della Coppa UEFA nel 1980, l'Eintracht aveva vinto tre delle cinque trasferte del 2013/14 e perso appena una delle ultime dieci partite di quell'edizione (V5 P4). Il suo bilancio complessivo in UEFA Europa League (in casa e in trasferta, qualificazioni comprese) è V12 P2 S1, con l'unica sconfitta arrivata in casa del Maccabi Tel-Aviv (2-4) cinque anni fa.

Curiosità e incroci
• Con la Croazia, Milan Badelj (Lazio) e Ante Rebić (Eintracht) hanno collezionato il secondo posto in Coppa del Mondo FIFA 2018. Badelj ha giocato in Germania nell'Amburgo e ha totalizzato due sconfitte e due pareggi contro l'Eintracht, mentre Rebić ha giocato in Italia nel Verona e nella Fiorentina.

• I laziali Sergej Milinković-Savić e Dušan Basta hanno giocato con Filip Kostić (Eintracht) nella Serbia, mentre Frederik Rønnow (Eintracht) e Riza Durmisi (Lazio) giocano nella nazionale danese.

• La Lazio detiene il record in condivisione di pareggi in UEFA Europa League dalla fase a gironi alla finale. I Biancocelesti e la Dynamo Kyiv hanno entrambi pareggiato 18 volte.

• L'Eintracht è uno dei tre club a punteggio pieno dopo cinque giornate di UEFA Europa League; le altre sono il Salisburgo (Gruppo B) e il Chelsea (L).

• L'attaccante serbo dell'Eintracht, Luka Jović, ha segnato una doppietta nel 4-0 sul Marseille alla quinta giornata e ha raggiunto Munas Dabbur del Salisburgo in vetta alla classifica marcatori della UEFA Europa League 2018/19 con cinque gol.

Allenatori
• Il tecnico austriaco Adi Hütter è stato nominato allenatore dell'Eintracht al posto di Niko Kovač a maggio 2018. Centrocampista del Salisburgo per sette anni, è tornato nella squadra austriaca da allenatore dopo un periodo all'Altach e al Grödig e ha vinto campionato e coppa nazionale nel 2015. Quindi, ha varcato il confine per passare tre stagioni allo Young Boys e ha riconquistato un titolo nazionale che mancava da 32 anni.

• Allenatore della Lazio da aprile 2016 al posto di Stefano Pioli, Simone Inzaghi è stato attaccante dei biancocelesti dal 1999 al 2010, vincendo campionato e Coppa Italia nella stagione d'esordio e altre due Coppe Italia negli anni successivi. Fratello minore dell'ex nazionale Filippo, con cui ha giocato nel Piacenza, ha iniziato ad allenare le giovanili della Lazio subito dopo il ritiro dal calcio giocato. Il suo primo trofeo da allenatore è stato la Supercoppa italiana 2017.

In alto