Milan alla resa dei conti

"E' una gara fondamentale, voglio vedere grande personalità", ha dichiarato Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida tra Olympiacos e Milan.

©AFP/Getty Images

Sarà una sfida decisiva, il Milan di Gennaro Gattuso si gioca i sedicesimi di finale di UEFA Europa League nella complicata gara di Atene, l'ultima del Gruppo F, contro l'Olympiacos: "E' una delle migliori squadre a livello europeo per possesso palla. E' una gara fondamentale", ha dichiarato il tecnico dei Rossoneri.

"Troveremo un ambiente caldo ma poi dopo scompare perché in campo scendono i giocatori, dobbiamo fare una partita a livello tecnico e tattico, oltre che mentale - ha spiegato il tecnico del Milan -. Dobbiamo fare la nostra partita e non dobbiamo difenderci. Voglio vedere grande personalità e voglia. È una partita che ci può far crescere anche a livello mentale".

Gattuso ha elogiato in conferenza anche Patrick Cutrone, quattro gol in quattro gare di edizione del torneo. "Tiene molto a questo sport, vedere un ragazzo rammaricato perchè ha sprecato una occasione da gol è un qualcosa di bello perché vuol dire che tiene a questo lavoro. Può migliorare nel fare gol".

Parola anche a Davide Calabria: "Sono al Milan da 4 anni, con Gattuso ho trovato continuità e spero di andare avanti così. L'età può ingannare ma non credo sia un fattore determinante. Ci vuole intelligenza, e non bisogna pensare a cosa ci sia attorno. Sono gare sempre difficili, devi preparale bene e se arrivi ad affrontarle nel modo giusto non diventano difficili".

In alto