Gattuso: "Vietato sottovalutare il Dudelange"

"Domani non possiamo permetterci di non vincere la partita, ma non dobbiamo sottovalutarli", ha dichiarato Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida contro il Dudelange a San Siro.

©Getty Images

Il Milan vuole tornare a vincere dopo il pari contro il Betis Siviglia e tentare lo scatto decisivo verso la qualificazione ai sedicesimi di finale di UEFA Europa League. L'avversario da superare è il Dudelange, già battuto 1-0 all'andata.

"Dobbiamo ricordarci la fatica che abbiamo fatto a casa loro - ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico Gennaro Gattuso -. Sulla carta siamo nettamente più forti, ma loro giocano da squadra. Dobbiamo fare molta attenzione e dobbiamo avere chiara la gara d’andata. Non dobbiamo sottovalutarli".

"Oggi valutiamo qualche giocatore acciaccato, cambieremo qualcosina. Domani non possiamo permetterci di non vincere la gara, sotto tutti i punti di vista. Non dobbiamo fare figuracce", ha aggiunto.

Sulla situazione degli infortunati: "Bonaventura starà un mese a Pittsburgh e poi tornerà. Era un problema che si portava dietro da tempo, ha stretto i denti per 5-6 mesi e fin quando ha potuto tirare, lo ha fatto. Sarà fermo dagli 8 ai 9 mesi. Musacchio domani toglie il tutore e vediamo se settimana prossima può iniziare a fare qualcosa. Romagnoli tra tre settimane è a disposizione mentre Caldara penso che lo vedremo in campo a febbraio".

Match-winner nella gara di andata in Lussemburgo, Gonzalo Higuaín ha un solo obiettivo: "Voglio tornare a fare gol e aiutare la squadra facendo quello che mi dice il mister. Sono concentrato solo su questo. Posso dare di più e dimostrare di più, anche per quello che la società ha speso per prendermi".

In alto