Gasperini senza paura a Sarajevo

"Giocare a Sarajevo è difficile, ma siamo convinti di avere le possibilità di superare il turno", ha dichiarato alla vigilia il tecnico Gian Piero Gasperini. Masiello: "Cercheremo in tutti i modi di vincere"

©Getty Images

Nessuno se lo sarebbe aspettato, un imprevedibile passo falso contro l'abbordabile Sarajevo una settimana fa a Reggio Emilia. Soprattutto l'esperto tecnico Gian Piero Gasperini che, tuttavia, non perde certezze e fiducia in vista del delicato ritorno del secondo turno preliminare di UEFA Europa League.

"Il risultato dell’andata secondo me non rispecchia l'andamento della partita, ma è chiaro che domani siamo in condizione di dover vincere. E dovremo segnare almeno due gol", ha dichiarato in conferenza stampa l'allenatore dell'Atalanta".

"Giocare a Sarajevo è difficile, ma siamo convinti di avere le possibilità di superare il turno. La partita di andata è stata utile per conoscere meglio i nostri avversari. Domani dobbiamo evitare di fare gli errori di giovedì scorso".

Anche il leader della difesa nerazzurra, Andrea Masiello, non ha dubbi: "Cercheremo in tutti i modi di vincere questa partita, per noi è fondamentale per tutto il lavoro svolto da due anni a questa parte - ha spiegato alla vigilia -. Abbiamo analizzato sia gli errori che le cose belle che abbiamo fatto. Ci sono 90 minuti da giocare in maniera importante e seria, ci giochiamo la qualificazione. Ci stiamo preparando nel migliore dei modi".

In alto