Finale 2019: Baku

  • La finale si disputa a Baku alle 21.00CET di mercoledì 29 maggio

City centre (Baku)
©Getty Images

Baku è...
• La capitale dell'Azerbaigian.
• La capitale più bassa del mondo: si trova 28 m sotto il livello del mare.
• Ventosa: il suo nome deriva dall'antico persiano 'Bādkube' ('città dove soffia il vento'). Per questo è soprannominata 'la città dei venti'.
• Una città fondata sul petrolio, che viene esportato fin dal 19º secolo.
• Gemellata con Dakar, Napoli, Houston, Bordeaux, Kiev, Haifa e Rio de Janeiro.
• La città che ha ospitato il Campionato Europeo Under 17 UEFA, la Coppa del Mondo FIFA femminile Under 17 e che ospiterà la finale di UEFA Europa League 2019.

Dove si trova
Baku, la più grande città della regione del Caucaso, è anche l'insediamento urbano più grande sul Mar Caspio. Si trova a circa 2000 km da Mosca e Istanbul, 9000 km a est di New York e 5500 km a ovest di Pechino.

Stadio Olimpico
[PHOTO src="2362498" size="mediumLandscape" align="Right" caption=" Lo stadio ha una capienza di quasi 70.000 spettatori" ]• Concluso a febbraio 2015, lo stadio Olimpico di Baku (Bakı Olimpiya Stadionu in azero) può accogliere quasi 70.000 spettatori ed è stato inaugurato con i Giochi europei nell'estate dello stesso anno.
• Lo stadio ospiterà alcune partite di UEFA EURO 2020.
• L'impianto ospita le partite della nazionale dell'Azerbaijan.
• Il presidente dell'Azerbaigian e i presidenti FIFA e UEFA hanno partecipato alla posa della prima pietra dello stadio il 6 giugno 2011, in occasione dei festeggiamenti per i 100 anni di calcio in Azerbaigian.
• Situato sulle sponde del lago Boyukshor, lo stadio fa parte di un villaggio Olimpico che include strutture per gli allenamenti e il pernottamento degli atleti.
• Baku non ha mai ospitato le Olimpiadi ma si è candidata per le edizioni 2016 e 2020.

Come arrivare e come muoversi a Baku
L'aeroporto internazionale Heydar Aliyev si trova 20 km a nord-est di Baku ed è raggiungibile in 45 minuti in autobus dalla stazione ferroviaria centrale. La città ha due linee di metropolitana che portano i turisti nella pittoresca città vecchia e a pochi passi dallo stadio Olimpico. Gli autobus e i taxi sono relativamente economici.

Dove pernottare
Data la rapida espansione della città negli ultimi decenni e il sempre maggior numero di turisti stranieri, gli hotel di Baku sono numerosi e moderni. Vedere i link utili in fondo alla pagina.

Cosa vedere

Cultura: Icheri Sheher, la Città Vecchia fortificata, è patrimonio mondiale dell'UNESCO. Al suo interno si trovano la Torre della Vergine e il maestoso Palazzo degli Shirvanshakh del XV secolo, che ospitava la dinastia regnante nel medioevo.
Atmosfera: vale la pena fare una passeggiata di sera ci sono edifici moderni che, dopo il tramonto, vengono illuminati in modo spettacolare: su tutte le Flame Towers.
Attività all'aperto: il Parco Nazionale (Milli Park) corre parallelo al lungomare di Baku, da Piazza della Libertà (Azadlıq Meydanı) a Piazza della Bandiera Nazionale (Dövlət Bayrağı Meydanı), e ospita un parco di divertimenti e una fontana musicale.

Mangiare e bere
I turisti stranieri noteranno alcune somiglianze tra la cucina azera e quella turca o iraniana. Tipico è il pilaf, un piatto di riso allo zafferano con carne o verdure, mentre le dolma (foglie di vite ripiene di carne tritata) sono famose come in Turchia. Un altro piatto tipico è il kebab di agnello o di storione. Il tè è l'accompagmento preferito per i deliziosi baklava, mentre lo sherbet è la bevanda fredda più apprezzata.

Il calcio in città
Il calcio azero è in ascesa. Neftçi, Qarabağ e Gabala (di fuori città) giocano le partite della fase a gironi di UEFA Europa League a Baku. Nel 2017/18, il Qarabağ è diventato la prima squadra azera a raggiungere la fase a gironi di UEFA Champions League. Fondato nel 1937, il Neftçi è stato a lungo la squadra di maggior successo di Baku e il derby contro il Khazar Lankaran è considerato il "Clàsico" della nazione. Attualmente il Qarabağ gioca a Baku, che vanta altre due squadre: l'İnter Bakı e lo Zirä.

Una gita fuori porta
Volete sapere perché l'Azerbaigian è soprannominato "la terra del fuoco"? A 25 km da Baku c'è la Yanar Dağ ('montagna che brucia'), famosa per un fuoco che arde incessantemente lungo il fianco della collina (anche con il vento e la pioggia) a causa delle fughe di gas naturale dal sottosuolo. Allontanandosi un po', il parco nazionale di Gobustan vanta splendidi esempi di arte rupestre di 40.000 anni fa e un altro fenomeno geologico legato alle riserve di gas e petrolio dell'Azerbaigian: i vulcani di fango.

Link utili
Azerbaijan Travel: http://azerbaijan.travel/en/
Lonely Planet: http://www.lonelyplanet.com/azerbaijan/baku-baki
Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Baku
Stadio Olimpico di Baku:
http://bos.az/en/
Federcalcio dell'Azerbaigian (AFFA): http://www.affa.az/

In alto