Il sito ufficiale del calcio europeo

Alterne fortune per le finaliste 2005

Pubblicato: Venerdì, 30 settembre 2005, 0.55CET
Riepilogo 1: Il CSKA, detentore del trofeo, si qualifica senza patemi, esce inceve lo Sporting, finalista lo scorso anno.
 
Pubblicato: Venerdì, 30 settembre 2005, 0.55CET

Alterne fortune per le finaliste 2005

Riepilogo 1: Il CSKA, detentore del trofeo, si qualifica senza patemi, esce inceve lo Sporting, finalista lo scorso anno.

Il PFC CSKA Moskva, detentore del trofeo, accede facilmente alla fase a gironi, mentre lo Sporting Clube de Portugal, finalista della scorsa edizione, cade a sorpresa. Grande impresa degli israeliani del Maccabi Petach-Tikva FC, che espugnano il campo dell’FK Partizan, eliminando i campioni serbomontenegrini.

FC Midtjylland - PFC CSKA Moskva 1-3 (andata 1-3)
I russi bissano il successo dell’andata don identico punteggio, nonostante un tentativo di rimonta danese. I padroni di casa passano in vantaggio al 14 con David Nielsen, che sfrutta un cross di Rasmus Hansen. L’1-0 regge fino al 60’, quando Daniel Carvalho, imbeccato da Alexei Berezutsky, trova il pareggio. Al 77’ due gol in rapida successione di Sergei Samodin e dello stesso Carvalho, ancora su cross di Berezutsky, reagalano al CSKA un netto successo.

Sporting Clube de Portugal - Halmstads BK 2-3 (andata 2-1, Hamstad qualificato per i gol in trasferta)
Sorte differente per l’altra finalista della scorsa edizione. Gunnar Heidar Thorvaldsson porta in vantaggio gli svedesi, ma al 34’ Wender trova il pari. Nel recupero del primo tempo il difensore Tomas Zvirgzdauskas incorna una punizione di Dusan Djuric per il nuovo vantaggio ospite, che porta la gara ai supplementari. Nel primo tempo lo stesso Zvirgzdauskas, su pressione di Wender, centra la propria porta, ma 7’ più tardi Patrik Ingelsten sigla la rete che vale oro per gli svedesi.

FC Partizan - Maccabi Petach-Tikva FC 2-5 (andata 2-0)
Una tripletta di Omer Golan stende i campioni serbomontenegrini sul loro terreno di gioco. Forte del 2-0 ottenuto all’andata, il Partizan parte favorito, ma bastano 3’ ad Asaf Mashiach per portare in vantaggio gli ospiti su rigore. Al 9’ Srdjan Radonjić riequilibra il punteggio, ancora dal dischetto, ma Golan sigla il suo primo gol al 20’ e nonostante Radonjić centri la personale doppietta al 41’, il bomber israeliano va ancora a segno poco prima dell’intervallo. Nella ripresa Golan impiega soli 3’ per completare la tripletta, poi all’87’ Marko Lomić devia la palla nella propria rete, completando la disfatta del partisan. Grande impresa per il Petach-Tikva, che la scorsa stagione, all’esordio in Coppa UEFA, aveva eliminato l’AEK Larnaca FC passando dal 3-0 al 4-3.

Everton FC - FC Dinamo Bucuresti 1-0 (andata 1-5)
Il 5-1 patito in Romania si rivela troppo pesante per gli inglesi. Al 28’ Tim Cahill sena il gol che potrebbe dare il via alla rimonta, ma 10’ più tardi lo stesso giocatore si vede annullare il raddoppio per un fallo sull’estremo difensore della Dinamo, Uladzimir Hayeu. Gli ospiti serrano le fila e non subiscono altri gol, mentre nel recupero l’Everton perde per infortunio muscolare il centrocampista Mikel Arteta.

PFC Lokomotiv Plovdiv 1936 - Bolton Wanderers FC 1-2 (andata 1-2)
Come all’andata, l’esordiente Bolton si impone 2-1, nuovamente in rimonta. Nella ripresa Georgi Iliev sigla la rete che per i bulgari varrebbe la qualificazione in virtù dei gol in trasferta, ma a 10’ dal termine il difensore Aleksandar Tunchev infila maldestramente nella propria porta un cross di Henrik Pedersen, regalando il pareggio agli ospiti. Il Bolton raddoppia 7’ più tardi con Kevin Nolan, che mostra grandi doti di opportunismo.

Skoda Xanthi FC - Middlesbrough FC 0-0 (andata 0-2)
Poche emozioni in Grecia, anche se Szilárd Nemeth deve salvare sulla linea di porta ospite su conclusione di Emerson, che in passato aveva vestito la maglia del Boro. Gli inglesi accedono alla fase a gironi per il secondo anno consecutivo.
RC Strasbourg - Grazer AK 5-0 (andata 2-0)
Lo Strasbourg stende il GAK, che nell’edizione 2004/05 era approdato alla seconda fase. Karim Haggui impiega 6’ per portare in vantaggio i francesi, sfruttando un cross di Alexander Farnerud, il quale poco dopo sigla personalmente il raddoppio. Nella ripresa va a bersaglio da fuori area il fratello maggiore di Farnerud, Pontus, poi c’è gloria anche per Ulrich Le Pen e Rabo Hosni.

Willem II - AS Monaco FC 1-3 (andata 0-2)
Maicon segna il gol-sicurezza per il Monaco al 3’ della ripresa, incornando un corner di Camel Meriem. 7’ più tardi Olivier Kapo serve Emmanuel Adebayor, che supera con un pallonetto il portiere del Willem II, Oscar Moens. Anouar Hadouir accorcia le distanze per gli olandesi, ma Javier Chevantón chiude la pratica segnando da fuori area, capitalizzando una bella iniziativa di Kapo.

SC Braga - FK Crvena Zvezda 1-1 (andata 0-0, Crvena Zvezda qualificata per i gol in trasferta)
Gli ex campioni d’Europa della Crvena Zvezda (Stella Rossa) si qualificano pareggiando in Portogallo. Milan Purović porta in vantaggio gli ospiti al 10’,insaccando nell’angolino alto, poi Júnior incorna una punizione di Rossato per l’inutile pareggio lusitano.

KRC Genk - PFC Litex Lovech 0-1 (andata 2-2)
Dopo lo sfavorevole 2-2 nel turno casalingo, il Litex si impone di misura in Belgio grazie a Sandrinho, ben imbeccato da Robert Popov al 56’. Il Genk sfiora il pareggio all’82’, quando Mirsad Bešlija coglie il palo dai 30 metri.

 
Ultimo aggiornamento: 03/10/05 19.37CET

Informazioni collegate

Profili squadre

http://it.uefa.com/uefaeuropaleague/news/newsid=347854.html#alterne+fortune+finaliste+2005