Presidente assassinato

Georgi Iliev, proprietario del Loko Plovdiv, è stato ucciso la scorsa notte.

Georgi Iliev, presidente della squadra bulgara del PFC Lokomotiv Plovdiv 1936, è stato assassinato immediatamente dopo l’accesso della sua squadra al primo turno della Coppa UEFA.

Festeggiamenti sul mare
Dopo la sconfitta per 2-1 nella gara d’andata, l’1-0 contro l’OFK Beograd nella gara di ritorno giocata a Bourgas, è bastato alla squadra di Iliev per superare il turno. Il presidente stava festeggiando la vittoria in un bar di sua proprietà, Buddah, nella vicina stazione balneare di Sunny Beach quando è stato raggiunto mortalmente da colpi di arma da fuoco.

Indagini avviate
L’uccisione del ricco uomo d’affari, dopo l’avvio delle prime indagini, non sembra però legata all’impegno del presidente nel calcio. Iliev, 39 anni, teneva molto alle sorti del Lokomotiv, di cui era diventato presidente nel 2001 dopo la fusione del club con il PFC Velbazhd Kyustendil, squadra di cui era già proprietario.

Primo titolo nazionale
Il nuovo club ha quindi ottenuto un successo straordinario conquistando il suo primo campionato bulgaro nel 2004. In segno di rispetto per la scomparsa del presidente, la gara di campionato del Plovdiv contro il PFC CSKA Sofia, in programma domenica, sarà rinviata.

In alto