Il Gladbach riacciuffa la Roma nel finale

All'Olimpico, sotto una pioggia incessante, i Giallorossi vengono raggiunti dal dischetto in pieno recupero dopo aver condotto la gara per oltre un'ora grazie al gol siglato da Nicolò Zaniolo.

©AFP/Getty Images

Quarto pareggio consecutivo per la Roma, che all'Olimpico viene raggiunta al 95' dal Borussia Mönchengladbach alla terza giornata di UEFA Europa League. Al gol di Nicolò Zaniolo al 32' replica Lars Stindl su rigore in pieno recupero.

LA PARTITA MINUTO-PER-MINUTO

I tedeschi partono a spron battuto e dopo otto minuti colpiscono una clamorosa traversa con l’algerino Ramy Bensebaini, sugli sviluppi di un calcio di punizione. La squadra di Marco Rose è ottimamente disposta in campo e va alla conclusione diverse volte: Breel Embolo, Florian Neuhaus e Marcus Thuram sono tutti pericolosi, ma non riescono a inquadrare lo specchio della porta.

La Roma - schierata con Gianluca Mancini a centrocampo - è un monumento al cinismo e passa in vantaggio praticamente al primo affondo, su calcio d’angolo: cross di Jordan Veretout e perfetto colpo di testa di Zaniolo, che non dà scampo al portiere svizzero Yann Sommer. I Giallorossi trovano anche il raddoppio con Edin Džeko, ma stavolta Veretout indugia troppo prima del passaggio e l’ex attaccante del Manchester City finisce in fuorigioco.

Nella ripresa i tedeschi provano ad attaccare, ma senza troppa convinzione. Il loro tecnico prova ad attingere dalla panchina, inserendo Jonas Hofmann al posto di Patrick Herrmann; Paulo Fonseca risponde richiamando Javier Pastore e affidandosi a Diego Perotti. Sommer, poi, è bravissimo ad anticipare in uscita bassa Justin Kluivert, lanciato da Zaniolo.

La pioggia non dà tregua alle squadre, i 6.000 tifosi tedeschi giunti nella capitale incitano senza sosta il Borussia, ma anche il pubblico dell’Olimpico dà il suo apporto. Entrano anche Mirko Antonucci e Alessandro Florenzi, che a tu per tu con Yann Sommer si divora il raddoppio, poi in pieno recupero arriva la beffa per la Roma.

L'arbitro vede un fallo di mano di Chris Smalling e assegna la massima punizione al Gladbach. Stindl non sbaglia dal dischetto al 95' e la sfida si chiude 1-1. Giallorossi raggiunti sul filo di lana, ma ancora primi nel Gruppo J a quota cinque punti.

In alto