Il Toro perde ancora ed è eliminato

Al Molineux i Granata, già battuti una settimana fa dal Wolverhampton, sono sconfitti 2-1 e non riescono a centrare la fase a gironi: inutile il momentaneo pareggio di Belotti.

©Getty Images

Il Torino non riesce a qualificarsi per la fase a gironi di UEFA Europa League. Al Molineux, nel ritorno degli spareggi, i Granata sono di nuovi battuti dal Wolverhampton Wanderers: finisce 2-1 per gli inglesi, malgrado il gol del momentaneo pareggio di Andrea Belotti. 

LA PARTITA MINUTO-PER-MINUTO

Battuta 3-2 una settimana fa davanti ai suoi tifosi, la squadra di Walter Mazzarri - sempre orfana di Nicolas Nkoulou in difesa - tenta di partire all’attacco. Ci provano in successione il nigeriano Ola Aina, Daniele Baselli e Tomás Rincón, senza mai trovare la porta.

Belotti, invece, non riesce ad arrivare sul secondo palo sulla palla dentro di Baselli. Al 24’ è bravissimo Salvatore Sirigu, che nega al velocissimo Adama Traoré la gioia del gol. Alla mezzora, comunque, i padroni di casa guidati dal portoghese Nuno Espírito Santo sbloccano il risultato.

Sul cross ancora di Traoré, il messicano Raúl Jiménez - da terra - riesce a battere Sirigu. Si va al riposto con il Wolverhampton avanti di un gol, ma nella ripresa, dopo un tentativo di Baselli, il Torino riesce a pareggiare.

Sulla punizione di Baselli, Belotti ci mette la testa e trova l’1-1. L’equilibrio regge però pochissimo. Il portiere Granata riesce a opporsi alla punizione del portoghese Diogo Jota, ma non può nulla sul tap-in del belga Leander Dendoncker.

Sirigu si salva poi sul colpo di testa di Willy Boly, mentre Mazzarri decide il primo cambio: fuori Ola Aina, dentro lo spagnolo Álex Berenguer per provare a spingere di più. Simone Zaza, uno degli ultimi ad arrendersi, cerca invano il gol che restituirebbe speranze al Toro, prima di lasciare il posto al giovane Vincenzo Millico.

La parte finale della partita è rocambolesca. Sirigu, con un prodigio, dice di no a Dendoncker, poi Armando Izzo è provvidenziale nel “murare” il tap-in del subentrato Patrick Cutrone. Dalla parte opposta Soualiho Meïté duetta benissimo con Belotti, ma il francese mette a lato da posizione favorevolissima.

Si dispera anche Mazzarri, il gol avrebbe regalato un finale mozzafiato anche perché Belotti al 90’ sfiora l’incrocio dei pali con un sinistro in spaccata. Il Toro perde di nuovo di misura, alla fase a gironi ci vanno i Wolves.

In alto