L'Inter si avvicina al Milan, pari Napoli

A San Siro la squadra di Spalletti ritrova il successo in campionato dopo due partite e torna a un punto di distacco dai "cugini": Politano e Gagliardini firmano il successo sulla SPAL. Insigne risponde a Berardi sul campo del Sassuolo.

©AFP/Getty Images

Inter-SPAL 2-0 (Politano 68', Gagliardini 77')
Dopo due partite di “digiuno”, l’Inter ritrova la vittoria in campionato e torna a un punto di distanza dai “cugini” del Milan. A San Siro la squadra di Luciano Spalletti supera 2-0 una coriacea SPAL, grazie alle reti realizzate nella ripresa da Matteo Politano e Roberto Gagliardini.

Nel primo tempo l’attaccante argentino Lautaro Martínez, di nuovo schierato titolare al centro dell’attacco al posto del connazionale Mauro Icardi, va vicino al gol, mentre dalla parte opposta Andrea Petagna mette i brividi a Samir Handanović con un colpo di testa di poco a lato.

L’Inter trova il vantaggio al 33’ ancora con Lautaro Martínez, ma il gol viene annullato per un tocco di mano del “Toro” ravvisato dal VAR. Il croato Marcelo Brozović è costretto a lasciare il posto prima dell’intervallo per infortunio, il primo tempo a San Siro finisce 0-0.

Nella ripresa i Nerazzurri faticano a costruire occasioni, ma nella seconda parte del secondo tempo riescono a far loro la sfida. Al 68’ Politano, con un tiro mancino deviato da Kevin Bonifazi, riesce a portare avanti la squadra di Spalletti.

Il gol della sicurezza arriva dieci minuti dopo. Gagliardini intercetta un tiro del difensore portoghese Cédric e con un gran destro all’angolino mette il pallone alle spalle di Emiliano Viviano. Finisce 2-0 per l’Inter.


Sassuolo-Napoli 1-1 (Berardi 52'; Insigne 86')
Il Napoli pareggia in rimonta sul campo del Sassuolo ma vede aumentare a 18 punti il suo distacco dalla Juventus. A Reggio Emilia, Lorenzo Insigne evita il ko alla squadra di Carlo Ancelotti rispondendo a quattro minuti dalla fine al vantaggio realizzato da Domenico Berardi a inizio ripresa. Il vantaggio dei Partenopei sul Milan scende così a 6 lunghezze (due partite).

Nel primo tempo Insigne sfiora il gol ma Gianluca Pegolo è bravo a chiudere in angolo,  (chiude bene Pegolo in angolo) mentre i Neroverdi padroni di casa si rendono pericolosi con il centrocampista ivoriano Jérémie Boga, molto attivo.

Nella ripresa i Partenopei sembrano partire meglio, ma è il Sassuolo di Roberto De Zerbi a passare in vantaggio: sugli sviluppi di una mischia, è Berardi a trovare il colpo vincente malgrado il tentativo disperato di salvataggio di Sebastiano Luperto.

Pegolo neutralizza una conclusione da fuori di Amadou Diawara, mentre Alfred Duncan ha una buona occasione di testa ma non la capitalizza. Quando il Napoli sembra destinato al ko, a quattro minuti dalla fine, arriva l’acuto di Insigne, che complice una disattenzione di Francesco Magnanelli batte Pegolo con un tiro a giro. Finisce 1-1.

In alto