La squadra rivelazione di Europa League del 2018

Chi sono i giovani che hanno rubato la scena nel 2018? Conosciamo gli 11 migliori giovani di UEFA Europa League.

©Getty Images

UEFA.com ha scelto una selezione di giovani calciatori che sono venuti alla ribalta in UEFA Europa League in quest'anno solare.

Al fine di restringere il campo, abbiamo fissato i seguenti criteri: 1) età massima 24 anni; 2) esordio in UEFA Europa League nel 2018 o esperienza limitata nella competizione ma esplosione vera e propria quest'anno.

Come se la caverebbe questa squadra contro gli omologhi di UEFA Champions League?

Portiere: Dominik Livaković, 23 (Dinamo Zagreb)
Ha esordito in campionato a 17 anni e adesso è un pilastro della Dinamo Zagreb che in stagione ha perso una sola volta. Ha mantenuto tre volte la porta inviolata nella fase a gironi.

Pape Abou Cissé dell'Olympiacos
Pape Abou Cissé dell'Olympiacos©Getty Images

Difensore: Pape Abou Cissé, 23 (Olympiacos)
Presenza dominante della retroguardia dell'Olympiacos, ha un passo ingannevole e una grande consapevolezza dei propri mezzi. Il centrale senegalese è inoltre un pericolo su palla inattiva.

Difensore: Joseph Aidoo, 23 (Genk)
Il ghanese è arrivato al Genk con la reputazione di miglior difensore di Svezia nel 2017 e si è già affermato come uno dei migliori in Belgio.

Difensore: Junior Firpo, 22 (Real Betis)
Ha esordito a livello maggiore solo a febbraio ma la sua effervescenza sul versante sinistro ha reso il difensore nato nella Repubblica Dominicana un calciatore da temere in entrambe le fasi di gioco.

Centrocampista: Mijat Gaćinović, 23 (Eintracht Frankfurt)
Centrocampista di fantasia già nel giro della nazionale, ha vinto trofei con squadre non blasonate in Serbia e Germania. Con lui l'Eintracht gira molto bene.

Centrocampista: Giovani Lo Celso, 22 (Real Betis)
Ha segnato tre gol e fatto un assist in cinque partite della fase a gironi, decisiva la sua prestazione nella fondamentale vittoria sull'AC Milan. Regista argentino in prestito dal Paris Saint-Germain.

Centrocampista: Kai Havertz, 19 (Bayer Leverkusen)
Tre gol e tre assist nella fase a gironi sono il chiaro segnale della sua crescente influenza nei meccanismi della formazione tedesca.

Pablo Fornals del Villarreal
Pablo Fornals del Villarreal©AFP/Getty Images

Centrocampista: Pablo Fornals, 22 (Villarreal)
La creatività, i suoi movimenti geniali, la sua fantasia palla al piede e la sua dedizione per la squadra sono stati sotto gli occhi di tutti.

Attaccante: Ismaïla Sarr, 20 (Rennes)
Il rapido esterno del Rennes ha dimostrato di saper dare spettacolo; il suo prodigioso tiro contro il Jablonec nella prima giornata è il più bello dei suoi tre gol.

Attaccante: Luka Jović, 20 (Eintracht Frankfurt)
Solo Munas Dabbur ha segnato più gol dei cinque messi a segno da Jovic nella fase a gironi. Il cammino perfetto dell'Eintracht si deve in gran parte al fiuto da predatore in area di rigore del suo giovane attaccante.

Attaccante: Takumi Minamino (Salzburg)
È venuto alla ribalta con una tripletta in casa del Rosenborg a novembre, ma ha rubato la scena ogni volta che è sceso in campo grazie alla sua duttilità in avanti.

Questa squadra è stata scelta dai reporter e dagli editori di UEFA.com e non intende competere con altri premi più affermati.

In alto