Correa tiene la Lazio al quarto posto

Il Milan passa in vantaggio all'Olimpico con un gol nella ripresa di Franck Kessié, complice la deviazione di Wallace, ma la prodezza dell'argentino in pieno recupero evita ko e sorpasso ai Biancocelesti.

©Getty Images

Lazio-Milan 1-1 (Correa 90'+4'; Kessié 78')
La Lazio pareggia in extremis contro un Milan rimaneggiato e resta quarta con un punto di vantaggio sui Rossoneri. Allo Stadio Olimpico, la squadra di Gennaro Gattuso passa in vantaggio nella ripresa con Franck Kessié, complice la deviazione di Wallace, ma i Biancocelesti evitano la sconfitta in pieno recupero con un gran gol di Joaquín Correa.

La Lazio parte forte, contro un avversario in formazione ampiamente rimaneggiata per le assenze di Mattia Caldara, Alessio Romagnoli, Lucas Biglia, Mateo Musacchio, Gonzalo Higuaín, Giacomo Bonaventura e Ivan Strinić. Marco Parolo, servito da Luis Alberto, calcia alto di sinistro, poi Milan Badelj manda di poco a lato.

Il Milan, però, è sornione e colpisce un palo clamoroso con Hakan Çalhanoğlu, il cui tiro è deviato da Thomas Strakosha. Le ultime due chance del primo tempo sono ancora per la formazione di Simone Inzaghi, con Adam Marušić e di nuovo Parolo. Si va all’intervallo con il risultato in equilibrio sullo 0-0.

Nella ripresa Strakosha si salva sul tentativo di Fabio Borini, mentre Gianluigi Donnarumma compie un miracolo su Wallace. Al 78’ il Milan passa in vantaggio. Geniale lancio di Suso per Calabria, scarico per Kessié che complice la deviazione di Wallace non dà scampo al portiere della Lazio.

I Biancocelesti non ci stanno e reagiscono con veemenza, vedendo i loro sforzi premiati al 94’: il gol è una prodezza di Correa, entrato a gara iniziata al posto di Luis Alberto. Finisce 1-1, la squadra di Simone Inzaghi - espulso nel finale - conserva il quarto posto.

In alto