Pari con il Sassuolo, la Lazio è quarta

A Reggio Emilia, i Biancocelesti passano in vantaggio con Parolo ma sono subito raggiunti da Ferrari: la sfida finisce 1-1. La squadra di Inzaghi stacca il Milan, che alle 20.30 ospita la Juventus nel big-match.

©AFP/Getty Images

Milan-Juventus 0-2 (Mandžukić 8’, Ronaldo 81’)
La Juventus si riscatta prontamente dalla sconfitta contro il Manchester United, ottiene la terza vittoria di fila in campionato e torna a +6 sul Napoli. A San Siro, i campioni d’Italia passano 2-0 sul Milan, che sbaglia un rigore con l’ex Gonzalo Higuaín - alla fine espulso - quando era sotto di una rete: sono i gol, uno per tempo, di Mario Mandžukić e Cristiano Ronaldo a decidere la sfida.

I Bianconeri passano in vantaggio dopo appena otto minuti. Cross bellissimo di Alex Sandro dalla sinistra, Mandžukić sovrasta Ricardo Rodríguez e di testa batte Gianluigi Donnarumma: 1-0. L’attaccante croato prova a ripetersi sul cross di João Cancelo, ma questa volta il portiere dei Rossoneri dice di no.

Il primo tiro della squadra di Gennaro Gattuso arriva alla mezzora, con Wojciech Szczęsny che neutralizza il tentativo di Suso. Al 39’ arriva l’episodio chiave della partita. Dopo aver consultato il VAR, l’arbitro punisce con il rigore il tocco di mano di Medhi Benatia in area su Higuaín: il Pipita “strappa” il rigore a Franck Kessié, ma Szczęsny devia il suo tiro sul palo.

Nella ripresa Donnarumma si oppone alla conclusione di Cr7, poi Paulo Dybala colpisce il palo con una bellissima punizione. Il portiere del Milan nega ancora la gioia del gol al fuoriclasse portoghese, poi - dopo una girandola di cambi - Rodríguez ha spazio e prova il sinistro, ma manda alto.

A nove minuti dalla fine, la squadra di Massimiliano Allegri chiude la partita. Grande tiro di João Cancelo, Donnarumma respinge e Ronaldo infila in porta il tap-in: per l’ex Real Madrid è l’ottavo gol in campionato, per la Juventus l’ennesima vittoria.


Sassuolo-Lazio 1-1 (Ferrari 15'; Parolo 7')
La Lazio non riesce a difendere il suo vantaggio sul campo del Sassuolo, ma sale comunque - per il momento - al quarto posto solitario in classifica. A Reggio Emilia, nella sfida delle 18, la squadra di Simone Inzaghi pareggia 1-1: Marco Parolo porta in vantaggio i Biancocelesti, raggiunti nel primo tempo da Gian Marco Ferrari.

I padroni di casa vanno subito vicini al vantaggio con un colpo di testa di Stefano Sensi, sul cross di Kevin-Prince Boateng, ma il pallone sfiora il palo. All’8’ arriva il vantaggio della Lazio: Ferrari salva sulla linea sulla conclusione di Luis Alberto, ma Parolo ribadisce in gol.

Il vantaggio tiene pochissimo, otto minuti. Sul cross dello spagnolo Pol Lirola, Ferrari sale altissimo e di testa batte Thomas Strakosha. Domenico Berardi ha una buona chance ma la sua conclusione è alta, poi Ciro Immobile colpisce un palo clamoroso con un destro in diagonale da posizione defilata.

Strakosha si salva sulla bordata di Alfred Duncan dai 20 metri, poi Jordan Lukaku prende il posto di Senad Lulić e Lucas Leiva lascia spazio a Valon Berisha. Entra anche Khouma Babacar nel Sassuolo, ma l’attaccante sbaglia la misura del pallonetto. L'ultima chance è per Correia, ma il pallone finisce alto. Sassuolo e Lazio pareggiano 1-1.



In alto