Romagnoli porta il Milan al quarto posto

I Rossoneri battono 2-1 il Genoa nel recupero della 1ª giornata di campionato e agganciano la Lazio a 18 punti: segna subito Suso, nel recupero Romagnoli - dopo l'autogol del momentaneo pareggio - trova il gol-vittoria in acrobazia.

©AFP/Getty Images

Milan-Genoa 2-1 (Suso 4', Romagnoli 90'+1'; aut. Romagnoli 56')
Il Milan riesce a battere in extremis il Genoa e perfeziona l’aggancio al quarto posto. A San Siro, nel recupero della prima giornata di campionato, i Rossoneri vincono 2-1 e raggiungono la Lazio a quota 18 punti: segna subito Suso, poi - dopo aver realizzato suo malgrado l'autorete del pareggio dei Grifoni - Alessio Romagnoli in acrobazia approfitta di un'uscita incerta di Andrei Radu e regala la posta piena alla squadra di Gennaro Gattuso. 

La squadra di Gennaro Gattuso sblocca il risultato dopo soli quattro minuti. Suso riceve palla dal turco Hakan Çalhanoğlu e trova un gran sinistro da fuori area che pesca l’incrocio dei pali: per lo spagnolo, ex Liverpool ed ex Genoa, è il secondo gol consecutivo in campionato.

Patrick Cutrone, confermato titolare, impegna Radu, mentre dalla parte opposta Gianluigi Donnarumma blocca un tentativo dell’ivoriano Christian Kouamé. e Krzysztof Piątek provano invano a rimpinguare il loro bottino nella classifica cannonieri, prima dell’intervallo Rômulo si rende pericoloso con un bel colpo di testa.

Ancora Higuaín si rende pericoloso a inizio ripresa, ma al 56’ arriva il pareggio degli ospiti di Ivan Jurić: Tiémoué Bakayoko perde il pallone che finisce a Kouamé, sul tiro dell’ivoriano il pallone si impenna per la deviazione di Romagnoli e la traiettoria beffa Donnarumma.

Ci prova Ricardo Rodríguez da fuori ma il pallone rotola sul fondo, poi Radu è ancora reattivo sul Pipita Higuaín. Il portiere romeno del Genoa si supera su Franck Kessié, poi è attento anche su Suso. Gigio Donnarumma dice di no a Daniel Bessa, poi al 91’ arriva il gol-partita.

Su un traversone Radu esce con i pugni ma respinge male, la palla finisce a Romagnoli che prova la conclusione dal limite in acrobazia e trova un super gol in pallonetto che regala tre punti di platino al Milan. I Rossoneri di Gattuso esultano, i Grifoni masticano amaro.

In alto