Milan, pokerissimo al Dudelange in rimonta

Dopo essersi ritrovata in svantaggio a inizio ripresa, la squadra di Gattuso rimonta e supera per 5-2 il Dudelange a San Siro ottenendo un'importante vittoria in vista dell'ultima giornata del Gruppo F.

Watch the best of the action from Group J.

Terzo successo stagionale in UEFA Europa League per il Milan, che batte 5-2 il Dudelange al Meazza e, grazie anche alla contemporanea vittoria del Betis contro l'Olympiacos, ottiene un importantissimo successo in vista dell'ultima giornata della fase a gironi.

La prima occasione della partita è per i Rossoneri, che al 6' sfiorano il vantaggio con il destro a incrociare dal limite dell'area di Gonzalo Higuaín che termina a fil di palo.

Dopo un paio di conclusioni per parte, il gol per la squadra di Gennaro Gattuso arriva al 21': Davide Calabria crossa basso dalla destra per Higuaín, che sfiora la palla per Patrick Cutrone; il giovane attaccante stoppa e tira subito di sinistro battendo il portiere avversario, non impeccabile nell'occasione.

Al 39', però, arriva a sorpresa il pareggio degli ospiti. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Dominik Stolz si avventa su una palla vagante in area e con un preciso destro di controbalzo batte Pepe Reina.

La squadra lussemburghese sogna l'impresa e a inizio ripresa passa clamorosamente in vantaggio. Dave Turpel si trova tra i piedi un pallone dopo una deviazione di Christiàn Zapata, e con un bel destro a incrociare realizza la rete che gela San Siro al minuto 49'.

Gattuso inserisce subito Suso per lo spento Alen Halilović e pochi minuti più tardi José Mauri per Andrea Bertolacci, e al 66' i padroni di casa trovano il gol del pareggio: il potente cross dalla destra di Hakan Çalhanoğlu viene deviato in rete al centro dell'area da un difensore del Dudelange e il pallone si insacca.

Passano solo quattro minuti e il Milan completa la rimonta con Çalhanoğlu, che dalla distanza batte Bonnefoi con un potente destro rasoterra. Il Dudelange accusa il colpo, e nel giro di cinque minuti il Milan segna altre due reti con l'autogol di Schnell e il gol del neo entrato Fabio Borini, che realizza da pochi passi a porta vuota dopo una traversa di Çalhanoğlu.

Con questo successo il Milan sale a 10 punti nel Gruppo F, tre in più del terzo classificato Olympiacos, e tra due settimane in Grecia dovrà evitare di perdere con due o più gol di scarto per passare il turno.

In alto