Un buon Milan non basta, vince ancora l'Arsenal

Al Milan non riesce l'impresa di ribaltare lo 0-2 dell'andata, i Rossoneri perdono anche a Londra contro l'Arsenal salutando la UEFA Europa League 2017/18.

©Getty Images

L'Arsenal piega un buon Milan anche a Londra e si qualifica per i quarti di finale con un complessivo 5-1 tra andata e ritorno. Onore delle armi per i Rossoneri che vanno in vantaggio e spaventano i Gunners ben più di quanto dica il risultato finale.

LA SFIDA DI ANDATA A MILANO

Gennaro Gattuso opta per il 4-4-2 con Patrick Cutrone e André Silva in attacco e Hakan Çalhanoğlu e Suso sulle fasce. Restano fuori Giacomo Bonaventura e Lucas Biglia, a centrocampo giocano Franck Kessié e Riccardo Montolivo.

L'occasione per raprire subito la doppia sfida arriva dopo una quarantina di secondi ma André Silva trova solo l'esterno della rete da ottima posizione sul perfetto invito di Fabio Borini dalla destra. Buon inizio del Milan, poi esce l'Arsenal.

Bonucci a fine gara
Bonucci a fine gara©Getty Images

Daniel Welbeck salta Leonardo Bonucci in contropiede ma la conclusione di potenza del centravanti dei Gunners trova l'opposizione di Donnarumma con il corpo. A passare è così il Milan con un gran gol di Çalhanoğlu che calcia di esterno destro dalla distanza pescando l'angolino con una traiettoria ad uscire alla sinistra di Ospina.

La gioia del Milan dura però poco. L'arbitro punisce con il rigore un intervento di Rodriguez su Wellbeck e lo stesso centravanti pareggia dal dischetto. Il Milan si riaffaccia subito davanti ma in chisuura di prima frazione è Donnarumma a sventare sulla conclusione secca dal limite di Jack Willshere.

Il Milan prova a tornare avanti in apertura di ripresa ma la conclusione rasoterra di Suso dal limite dell'area finisce fuori non di molto. Dall'altra parte Aaron Ramsey spara alto da ottima posizione sulla perfetto invito di Mesut Özil.

L'autore del gol rossonero
L'autore del gol rossonero©AFP/Getty Images

Il Milan non molla. Cutrone sfiora un gran gol in girata volante su assist di André Silva. Gattuso getta nella mischia Kalinić al posto proprio di Cutrone. Il centravanti croato ha subito a disposizione un buon cross da parte di Bonucci ma il suo colpo di testa manca della forza necessaria per battere Ospina.

Dentro anche Bonaventura al posto di  Çalhanoğlu ma a raddoppiare è l'Arsenal con un tiro da fuori di Granit Xhaka che si insacca con la complicità di Donnarumma. Nel finale arriva anche il secondo gol personale di Wellbeck, un 3-1 che però non influsice sul giudizio di un buon Milan a Londra. I rimpianti, semmai, sono per il primo tempo della gara di andata...

In alto