Gattuso carica il Milan: "Godiamoci il momento, alziamo l'asticella"

"L'Arsenal è piena di campioni". Così Gennaro Gattuso avverte il suo Milan. I Rossoneri ricevono l'Arsenal a San Siro per l'andata degli ottavi di UEFA Europa League.

©AFP/Getty Images

"L'Arsenal è piena di campioni, dobbiamo goderci una partita così". Gennaro Gattuso vuole un Milan che sappia vivere con grande gioia la sfida all'Arsenal nel doppio confronto agli ottavi di UEFA Europa League.

La magia di Boateng nel 2012
La magia di Boateng nel 2012

"Davide Astori era un grande uomo, una persona umile". La conferenza di Gennaro Gattuso alla vigilia di Milan-Arsenal comincia col ricordo del capitano della Fiorentina scomparso domenica. "L'ho conosciuto qui al Milan - racconta Gattuso -, a 16 anni veniva ad allenarsi con noi grandi. Mi chiedeva sempre se poteva usare la palestra, a un certo punto gli ho detto che non aveva bisogno di chiedere, era a casa sua. L'ultima volta ci siamo visti a Firenze, mi ha fatto i complimenti per questo ruolo di allenatore. Era molto rispettoso".

Poi la testa si sposta sull'andata della doppia sfida ai Gunners. "Godiamoci questa partita - esordisce il tecnico Rossonero -. L'Arsenal è una squadra in difficoltà, ma piena di campioni, hanno fatto 18 gol in Europa League. Dobbiamo stare attentissimi. Erano anni che il Milan non giocava una partita così in Europa, dobbiamo goderci il momento e alzare l'asticella".

Il Milan approda agli ottavi
Il Milan approda agli ottavi

"Viverla con grande gioia - continua Gattuso -. Prepararla con grande attenzione, anche se l'attenzione c'è sempre. Bisogna essere contenti di giocare una partita così, è una di quelle che si sogna. Per tanti di loro è un qualcosa di nuovo. Bisogna viverla bene, così si prepara bene. Non bisogna pensare a sbagliare, che i compagni si aiuteranno. In tanti non hanno giocato partite così, perchè siamo una squadra molto giovane. E' una partita che ci aiuterà per il futuro. Va giocata con senso d'appartenenza".

Gattuso affronterà Arsene Wenger: "Lui è un mostro sacro, è stato tanti anni all'Arsenal, non c'è paragone. Io al Milan come lui all'Arsenal? Mi piacerebbe costruire qualcosa di duraturo, ma faccio molta fatica. Mi piace interpretare questo lavoro in questo modo. Non so per quanti anni potrei fare così, mi dovrei dare una calmata. Però in questo momento mi piace così".

Con Gattuso è presente anche Giacomo Bonaventura, che commenta così la partita contro l'Arsenal: "Le vittorie contro due squadre di livello europeo come Lazio e Roma ci danno fiducia. Questa gara è simile a giocare contro le grandi in Serie A, con stadi pieni. E' una partita di grande fascino, ma non è un premio, ce la siamo guadagnata sul campo. Vogliamo fare bene, mettere le nostre qualità sul campo e passare questo turno". 

 

In alto