La storia finora: Ajax in finale di Europa League

Inarrestabile in casa, rivedibile in trasferta: la giovane squadra di Peter Bosz ha vinto sette partite su sette all'Amsterdam ArenA, travolgendo Schalke e Lione con la sua verve offensiva fino a raggiungere la finale a Stoccolma.

©Getty Images

Storia della stagione
Inarrestabile in casa, rivedibile in trasferta: la giovane squadra di Peter Bosz ha vinto sette partite su sette all'Amsterdam ArenA, travolgendo Schalke (2-0, ma potevano essere cinque) e Lione (4-1) con la sua verve offensiva. Tuttavia, il fatto che entrambe le avversarie abbiano quasi ribaltato il risultato dimostra tutte le lacune dell'Ajax nelle gare esterne. Resta da vedere come se la caverà in campo neutro (pur essendo la squadra "di casa" pro forma).

Risultati in questa edizione: G14 V8 P3 S3 GF24 GS15

L'Ajax batte lo Schalke in extremis
L'Ajax batte lo Schalke in extremis

Momento decisivo
Ce ne sono stati diversi nella fase a eliminazione diretta, che ha messo a dura prova la tenuta nervosa dei tifosi, ma quello che spicca più di tutti sono i tempi supplementari della gara di ritorno dei quarti. Ridotto in 10 uomini, l'Ajax sembrava spacciato dopo aver ceduto il vantaggio allo Schalke per la prima volta nell'incontro. A 9' dal termine, però, Nick Viergever si è avventato su una palla vagante in area, un difensore lo ha preceduto ma la sua ribattuta è carambolata sul giocatore dell'Ajax e quindi in rete.

Giocatore chiave
Davy Klaassen, capitano e leader alla "veneranda" età di 24 anni. Esempio per tutti i prodotti del vivaio, Klaassen è un centrocampista a tutto campo che ha anche l'abitudine di segnare gol importanti, arrivando alla ragguardevole cifra di 21 in stagione. Il nazionale olandese sembra destinato ad andare in Inghilterra o in Italia quest'estate.

Peter Bosz, 53 anni
Peter Bosz, 53 anni©AFP/Getty Images

L'allenatore
Bosz, 53 anni, era un centrocampista difensivo ("un disruttore" secondo le sue parole) ma è molto più creativo da allenatore. Il suo approccio è semplice: attaccare e pressare alto, pensando anche a divertirsi. I suoi trascorsi nel Feyenoord, con cui ha vinto il campionato 1992/93, passano in secondo piano grazie al calcio che ha orchestrato dopo il suo ritorno in Olanda dal Maccabi Tel-Aviv 12 mesi fa.

Perché potrebbe essere l'anno dell'Ajax
La fortuna aiuta gli audaci. Come il Monaco in UEFA Champions League, l'Ajax gioca senza paura e sembra quasi un gruppo di ragazzini al parchetto. Se in questa stagione molti hanno elogiato la spensieratezza del Monaco, l'Ajax è ancora più giovane e non teme nessuno. Ricorda anche la squadra trionfale del 1994/95, che aveva un'età media di 23 anni.

Perché l'Ajax potrebbe rimandare il discorso di un anno
Dennis Bergkamp, attuale allenatore degli attaccanti all'Ajax, era famoso per la sua paura di volare. Forse per caso, forse no, anche la squadra odierna sembra avere un'avversione per i viaggi: la prova è che lontano da casa non è mai stata la stessa.

Il cammino verso la finale

Turno Partita (fare clic sui link per gli highlights)  
Fase a gironi Panathinaikos - Ajax 1-2 V
Fase a gironi Ajax - Standard Liège 1-0 V
Fase a gironi Celta - Ajax 2-2 P
Fase a gironi Ajax - Celta 3-2 V
Fase a gironi Ajax - Panathinaikos 2-0 V
Fase a gironi Standard Liège - Ajax 1-1 P
Sedicesimi Legia - Ajax 0-0 P
Sedicesimi Ajax - Legia 1-0 V
Ottavi København - Ajax 2-1 S
Ottavi Ajax - København 2-0 (tot.: 3-2) V
Quarti Ajax - Schalke 2-0 V
Quarti Schalke - Ajax 3-2, dts (tot.: 3-4) S
Semifinali Ajax - Lyon 4-1 V
Semifinali Lione - Ajax 3-1 (tot.: 4-5) S

In alto