Roma super, Lione a valanga, Man Utd in festa

Trascinati da Nainggolan, i Giallorossi vincono 3-1 al Meazza contro l'Inter e consolidano il secondo posto; la sua rivale negli ottavi rifila cinque reti al Metz, Ibra e i Red Devils vincono la Coppa di Lega; Olympiakos ko con il Panionios.

©Getty Images

Schalke 04-Borussia Mönchengladbach
Schalke 04-Hoffenheim 1-1 (Schöpf 5’; Rudy 79’)
Una sorta di déjà vu per lo Schalke 04, visto che Alessandro Schöpf segna per la terza partita consecutiva nel terzo 1-1 di fila per la sua squadra. Il punto porta i Die Königsblauen, imbattuti dal 27 gennaio, al dodicesimo posto.

Lars Stindl è andato ancora a segno per il Gladbach
Lars Stindl è andato ancora a segno per il Gladbach©Getty Images

Ingolstadt-Borussia Mönchengladbach 0-2 (Stindl 60’, Hahn 90’)
Reduce dalla tripletta in trasferta contro la Fiorentina di giovedì, Lars Stindl mette il Borussia Mönchengladbach sul binario giusto per la quarta vittoria nelle ultime cinque partite di Bundesliga. André Hahn suggella il risultato nel finale, segnando il primo gol nel massimo campionato dalla giornata inaugurale della stagione.

Rostov-Manchester United
Non impegnato: Rostov

Manchester United-Southampton 3-2 (Ibrahimović 19’, 87’, Lingard 38’; Gabbiadini 45’, 48’)
Zlatan Ibrahimović è il match winner nella finale di Coppa di Lega inglese: il fuoriclasse svedese e José Mourinho conquistano il primo trofeo dall’arrivo al Manchester United questa estate. L’ex Paris Saint-Germain sblocca il risultato con uno splendido calcio di punizione, poi a tre minuti dalla fine trova il colpo di testa risolutivo dopo che Manolo Gabbiadini aveva consentito al Southampton di rimontare due reti di svantaggio.

Lione-Roma
Lione-Metz 5-0 (Depay 43’, 52’, aut. Balliu 74’, Lacazette 78’, Valbuena 90’)
Il Lione si conferma formazione prolifica e arriva a quota 20 reti nelle ultime quattro partite, ottenendo un altro largo successo. Dopo aver rifilato sette gol al malcapitato AZ giovedì scorso, la squadra francese si conferma in grandissima forma: Memphis Depay, acquistato a gennaio, illumina la scena realizzando la prima doppietta con il club.

Radja Nainggolan è stato il migliore in campo della Roma
Radja Nainggolan è stato il migliore in campo della Roma©AFP/Getty Images

Inter-Roma 1-3 (Icardi 81’; Nainggolan 12’, 56’, Perotti 85’ su rig.)
La Roma ottiene la quarta vittoria consecutiva in casa dell’Inter e consolida il secondo posto in classifica, tornando a 7 punti dalla Juventus capolista. A San Siro brilla la stella di Radja Nainggolan, che firma una doppietta per la squadra di Luciano Spalletti e raggiunge quota 9 reti in campionato; dopo il gol di Mauro Icardi, è un rigore del subentrato Diego Perotti a mettere al sicuro il successo dei Giallorossi.

Olympiakos-Beşiktaş
Olympiakos-Panionios 0-1 (Fountas 1’)
Storico in Grecia. Il Panionios vince per la prima volta dopo 36 anni sul campo dell’Olympiakos, capolista che subisce la prima sconfitta casalinga in campionato dal dicembre 2014. Il risultato a sorpresa riduce a sette punti il vantaggio dell’Olympiakos in vetta alla classifica, con gli ospiti - secondi in classifica - che “mettono pepe” nella corsa al titolo.

Galatasaray-Beşiktaş 0-1 (Anderson Talisca 47’)
Il Beşiktaş consolida il primato nella Super League turca grazie al secondo gol nelle ultime tre presenze di Anderson Talisca. I Kara Kartallar sono al primo posto con quattro punti di vantaggio sull’İstanbul Başakşehir e dieci sui loro rivali cittadini battuti questo lunedì.

Cøpenaghen-Ajax
Nordsjælland-Cøpenaghen 1-1 (Marcondes 55’; Santander 56’)
Il Cøpenaghen resta imbattuto in Danimarca grazie all’immediata risposta al gol del vantaggio di Emiliano Marcondes. Federico Santander pareggia un minuto dopo con il suo primo gol in otto partite: la capolista mantiene nove punti di vantaggio sul Brøndby.

Ajax-Heracles 4-1 (Dolberg 23’, De Ligt 56’, Sanchez 60’, Traoré 90’; Armenteros 25’)
L’Ajax resta a cinque punti dal Feyenoord capolista dell’Eredivisie grazie a una larga vittoria casalinga. Autore del primo gol, Kasper Dolberg raggiunge Davy Klaassen in vetta alla classifica dei cannonieri in Olanda con 11 reti: per i Lancieri di Amsterdam è il settimo successo consecutivo in campionato.

APOEL-Anderlecht
Apollon-APOEL 2-0 (Anton Maglica 43’, João Pedro 90’)
L’APOEL ha ora soltanto tre punti in più dell’Apollon in vetta al campionato cipriotam dopo aver rimediato la prima sconfitta in campionato dopo 14 partite: una striscia positiva che resisteva da metà novembre.

Anderlecht-Genk 2-0 (Mbodji 32’, Tielemans 50’)
L’Anderlecht si mette alle spalle la sconfitta 3-1 di giovedì contro lo Zenit e torna a pari punti con il Club Brugge al comando della classifica in Belgio. Il giovane e talentuoso centrocampista Youri Tielemans firma il 12esimo gol in campionato e doppia il suo precedente miglior bottino, fatto registrare sia la scorsa stagione sia nel 2014/15.

Celta Vigo v Krasnodar
Sporting Gijon-Celta Vigo 1-1 (Gómez 49’ su rig.; Iago 75’)
Iago Aspas conferma la recente abitudine di segnare gol nel finale e regala un punto al Celta Vigo contro uno Sporting Gijón ridotto in dieci uomini. Dopo il gol all’88’ contro l’Osasuna nello scorso fine settimana e un rigore al 90’ contro lo Shakhtar giovedì, l’attaccante - entrato dalla panchina - segna un’altra rete a un quarto d’ora dalla fine.

Ural-Krasnodar 3-3 (l'Ural vince 4-3 ai rigori) (Iljin 35', Bicfalvi 53' 65'; Smolov 2', Claesson 14' 33')
Il Krasnodar si fa rimontare da un vantaggio di 3-0 lead nei quarti di coppa di Russia contro l'Ural, alla sua prima gara del 2017. Nei supplementari il Krasnodar non sfrutta la superiorità numerica dopo l'espulsione di Aleksandr Dantsev al 93', e alla fine esce sconfitto ai calci di rigore.

Gent-Genk
Gent-Mouscron 3-1 (Kalu 7’, Kubo 32’, Perbet 52’ su rig.; Stojanović 82’)
Il Gent scavalca la squadra che affronterà negli ottavi in patria tornando a vincere nel campionato belga dopo quasi un mese. A segno contro il Tottenham nell’ultima partita, Jérémy Perbet mette al sicuro il successo trasformando un calcio di rigore.

Anderlecht-Genk 2-0 (Mbodji 32’, Tielemans 50’)
Il Genk non trae benefici dalla vittoria di metà settimana contro l’Astra e i Blauw-Wit incassano la decima sconfitta in campionato. Ora si trovano all’ottavo posto, a tre punti dalle posizioni playoff nel campionato belga.

*Non impegnato

In alto