UEFA Europa League: gli osservati speciali

Si inizia a fare sul serio in UEFA Europa League: in vista dei sedicesimi di finale, gli inviati di UEFA.com selezionano i giocatori da tenere più d'occhio.

Ricardo Quaresma vuole lasciare il segno
Ricardo Quaresma vuole lasciare il segno ©Getty Images

Hakim Ziyech (Ajax)
Acquistato a fine estate dal Twente, il 23enne nazionale marocchino si è rivelato l'anello di congiunzione tra il centrocampo e l'attacco della squadra di Peter Bosz.

Łukasz Teodorczyk (Anderlecht)
Dal suo arrivo in prestito dalla Dynamo Kiev a inizio stagione, il giocatore ha già segnato 24 gol tra Belgio ed Europa.

George Efrem (APOEL)
L'esterno cipriota, 27 anni, ha totalizzato un buon numero di assist e gol e ha da poco rinnovato fino al 2021.

Constantin Budescu (Astra Giurgiu)
Numero 10 estroso e capace di creare occasioni dal nulla, Budescu avrà ancora più responsabilità dopo la partenza del capocannoniere Denis Alibec.

Guarda cinque gol di Aduriz con l'Athletic
Guarda cinque gol di Aduriz con l'Athletic

Aritz Aduriz (Athletic Club)
Con 15 gol in stagione, il 36enne attaccante continua a segnare a ripetizione e ripete spesso che l'età è solo un numero: difficile dargli torto.

Ron Vlaar (AZ)
A 31 anni, l'ex Aston Villa è il pilastro della difesa dell'Alkmaar, di cui è anche capitano.

Ricardo Quaresma (Beşiktaş)
Il nazionale portoghese è il fulcro offensivo del Beşiktaş ed è solito risparmiarsi per i palcoscenici più importanti, con tre gol e tre assist nella fase a gironi di UEFA Champions League.

Iago Aspas (Celta Vigo)
Il giocatore è in stato di grazia dopo alcune stagioni a Liverpool e a Siviglia, con 15 reti fra tutte le competizioni.

Jeremain Lens
Jeremain Lens©AFP/Getty Images

Jeremain Lens (Fenerbahçe)
L'esterno destro offre velocità e creatività a una squadra che manca di un classico No10. Quando ha segnato o servito un assist, il Fenerbahçe ha sempre vinto.

Federico Bernardeschi (Fiorentina)
L'azzurro, 22 anni, ha passato la stagione 2015/16 sulle fasce ma è stato spostato al centro in quella attuale, sfruttando al meglio le grandi capacità nel dribbling e diventando più pericoloso davanti alla porta.

Thomas Buffel (Genk)
Con le partenze di Wilfred Ndidi e Leon Bailey a gennaio, il giocatore che dovrà ispirare di più la squadra è il capitano Buffel, che sembra non sentire le 35 primavere.

Danijel Milicevic (Gent)
Il regista è arrivato a Gent nel 2014 con per dare creatività alla squadra e, grazie alla sua tecnica, sta mantenendo la promessa.

Maor Melikson (Hapoel Beer-Sheva)
Protagonista del trionfo in campionato della scorsa stagione, Melikson è un esterno fantasioso e capace di segnare gol spettacolari. 

Mathias Jørgensen (København)
Il longilineo difensore ha aiutato la squadra a chiudere a porta inviolata quattro gare della fase gironi di UEFA Champions League 2016/17 e ha anche segnato due gol.

Fedor Smolov
Fedor Smolov©AFP/Getty Images

Fedor Smolov (Krasnodar)
Capocannoniere in Russia la scorsa stagione, Smolov è di nuovo in testa alla classifica marcatori ed è stato votato miglior giocatore della sua nazione nel 2016.

Vadis Odjidja (Legia Warszawa)
Il centrocampista belga, 27 anni, è arrivato dal Norwich la scorsa estate. Dopo una partenza a rilento ha infiammato il calcio polacco, segnando un meraviglioso gol nel 3-3 contro il Real Madrid a Varsavia.

Jonathan Cafú (Ludogorets Razgrad)
L'attaccante brasiliano è l'uomo delle grandi occasioni, come ha dimostrato in UEFA Champions League, e può inventare il gol in qualsiasi momento.

Alexandre Lacazette (Lyon)
Quarto nella classifica cannonieri di tutti i tempi del Lione, Lacazette vive l'ennesima stagione fruttuosa davanti alla porta, dimostrando un'ottima intesa con il compagno di reparto Nabil Fekir.

Zlatan Ibrahimović
Zlatan Ibrahimović©Getty Images

Zlatan Ibrahimović (Manchester United)
A 35 anni, Zlatan non accenna a rallentare, con una media di quasi un gol a partita da inizio novembre. Di trofei ne ha vinti molti, ma non in Europa.

Lars Stindl (Mönchengladbach)
Infaticabile in campo quanto efficace davanti alla porta, Stindl è in grado di trascinare la squadra nei momenti difficili. Finora ha realizzato nove gol e sei assist fra tutte le competizioni.

Sebá (Olympiacos)
L'esterno brasiliano ha recentemente dichiarato: "È la migliore stagione della mia carriera". Pericoloso su entrambe le fasce, è stato autore di diversi gol e assist, in campionato come in Europa.

Badou Ndiaye (Osmanlıspor)
Giocatore dai quattro polmoni, Ndiaye dà struttura al centrocampo dell'Osmanlıspor, che non ha mai vinto senza di lui durante la Coppa d'Africa.

Léo Matos (PAOK)
Pur essendo un terzino, il 30enne brasiliano è il miglior marcatore del PAOK in campionato, oltre che una pedina fondamentale grazie alle sue incursioni e ai cross dalla destra.

Radja Nainggolan
Radja Nainggolan©AFP/Getty Images

Radja Nainggolan (Roma)
Il Ninja è uno dei giocatori più in forma dei Giallorossi e non smette di segnare, con nove gol in stagione. Per questo è uno dei beniamini assoluti dei tifosi.

Christian Noboa (Rostov)
Noboa ha segnato il clamoroso gol della vittoria contro il Bayern in autunno ed è pericoloso dalla distanza e su calcio di punizione.

Nabil Bentaleb (Schalke)
Il nazionale algerino, 22 anni, è stato finora molto influente e versatile: pochi dubitano che lo Schalke lo acquisterà a titolo permanente dal Tottenham.

Fred (Shakhtar Donetsk)
È sicuramente la stagione dell'exploit per Fred, 23 anni. La sua tecnica, la velocità e la capacità di leggere l'azione gli permettono di dettare il tempo a centrocampo.

Bořek Dočkal (Sparta Praha)
Dočkal ha contribuito con ben sei assist nella fase gironi: non male, considerando che la Sparta ha solo segnato otto reti! Inoltre, batte i calci piazzati e contribuisce con qualche gol.

Loïc Perrin (St-Étienne)
Perrin gioca nella squadra della sua città da quando aveva 12 anni. Idolatrato dai tifosi, è capitano da diverse stagioni e ha dichiarato UEFA.com: "Mi farebbe strano vedermi con un'altra maglia".

Harry Kane
Harry Kane©AFP/Getty Images

Harry Kane (Tottenham)
L'attaccante inglese è stato il capocannoniere della Premier League la scorsa stagione con 25 gol e, anche grazie all'ottima intesa con Dele Alli, potrebbe bissare l'impresa.

Bruno Soriano (Villarreal)
Bruno, 32 anni, è da diverse stagioni il collegamento tra la difesa e l'attacco del Villarreal e ispira i compagni come un vero capitano.

Giuliano (Zenit)
L'attaccante, 26 anni, è arrivato dal Grêmio a luglio con il proibitivo compito di sostituire Hulk, ma si sta dimostrando all'altezza con 14 gol fra tutte le competizioni.

In alto