Pogba su Pogba: 'Sarà sempre il mio fratellino'

"Può anche vincere tutti i trofei al mondo ma resterà sempre il mio fratellino", ha detto Florentin Pogba del St-Étienne parlando con UEFA.com della sfida contro il Manchester United del fratello Paul.

Fratelli contro
Fratelli contro ©Getty Images

Florentin Pogba non vede l'ora di affrontare il fratello Paul per la prima volta in una gara ufficiale quando il suo St-Étienne farà visita al Manchester United nei sedicesimi di finale di UEFA Europa League. Il 26enne ne ha parlato con UEFA.com.

Sulla sfida con il fratello in UEFA Europa League ...

L'avevo pronosticato! Parlavo con mio fratello durante il sorteggio e gli ho detto: "Guarda che peschiamo il Manchester United". Ci siamo messi a ridere e poi ci siamo detti: "Quel giorno doveva arrivare prima o poi! Adesso ci affronteremo sul campo e non solo sul campetto vicino casa".

Quando giochiamo insieme in vacanza siamo sempre nella stessa squadra. Adesso ci giocherò contro e lo marcherò. Sarà strano ma questo è il calcio. Tutta la famiglia si godrà a pieno questa sfida perché non so quando ricapiterà. I genitori non sapranno cosa fare perché ci sarà comunque un vincitore e uno sconfitto. Anche se in realtà saremo entrambi vincitori perché questa sarà una sfida da ricordare. Per chi farà il tifo l'altro fratello Mathias? Per i suoi fratelli.

Loro sono più forti di noi sulla carta, ma nel calcio tutto è possibile.

L'infanzia a Roissy-en-Brie ...

Florentin guarda Paul giocare con la nazionale francese
Florentin guarda Paul giocare con la nazionale francese©Getty Images

Ci incontravamo sempre dopo scuola per giocare sul campetto in sintetico vicino casa fino a quando avevamo 15 o 16 anni. Lì abbiamo iniziato a giocare. A Paul piaceva giocare come portiere per scherzo. Davanti copiavamo le stelle che guardavamo in TV. Era molto divertente.

Ci siamo separati nel 2007 quando io e il mio gemello siamo andati in Spagna per giocare con il Celta Vigo e Paul si è trasferito al Le Havre. Adesso siamo tutti professionisti. Ma siamo lotani solo fisicamente. Non ci chiamiamo tutti i giorni, ma ci mandiamo sempre messaggi.

Sulla crescita di Paul Pogba ...

'We're so proud of him'
'We're so proud of him'©Getty Images

Ho sempre saputo che era fortissimo ma giocare a questi livelli è incredibile. .

Essere il giocatore più costoso al mondo è solo una cosa che riguarda i media, lui non ci pensa. Lui pensa solo a giocare anche se ogni cosa che fa è sempre sotto i riflettori. Sa reggere la pressione grazie alla forza mentale che ha sempre avuto.

Si irrita facilmente, si arrabbia molto quando perde. Io ho imparato a perdere e dico che non si perde in realtà, ma si impara. Ma lui diventa matto quando perde.

Ma sa bene che noi saremo sempre lì per lui, sia quando gioca bene che quando gioca male. Può anche vincere tutti i trofei al mondo ma resterà sempre il mio fratellino.

In alto