Totti salva la Roma, Fiorentina corsara

I Giallorossi soffrono tantissimo contro il Cesena, ma vincono 2-1 e si qualificano per la semifinale di Coppa Italia contro la Lazio: decide il capitano su rigore in pieno recupero. I Viola battono in rimonta il Pescara nel recupero.

Francesco Totti (Roma): con il suo rigore in pieno recupero i Giallorossi hanno battuto il Cesena in Coppa Italia
Francesco Totti (Roma): con il suo rigore in pieno recupero i Giallorossi hanno battuto il Cesena in Coppa Italia ©AFP/Getty Images

Roma-Cesena 2-1 (Džeko 69', Totti 90'+5' su rig.; Garritano 73')
La Roma soffre più del previsto con il Cesena, ma riesce a vincere in extremis e conquistare la semifinale di Coppa Italia. All’Olimpico, contro una squadra quartultima nel campionato di Serie B, i Giallorossi vincono 2-1 grazie a un rigore trasformato da Francesco Totti in pieno recupero: ora la squadra di Luciano Spalletti si giocherà l’accesso alla finale nel (doppio) derby contro la Lazio.

Le prime occasioni sono per Stephan El Shaarawy e Kostas Manolas, ma sono i romagnoli a fare la partita nel primo tempo. Spalletti perde per infortunio Diego Perotti e getta nella mischia Edin Džeko, ma sono ancora gli ospiti a premere: va vicino al gol Michele Rigione, complice la deviazione di Leandro Paredes, mentre Moussa Koné colpisce il palo sugli sviluppi della punizione di Mattia Vitale.

La Roma ci prova con Džeko, ma è due volte l’attaccante spagnolo Alejandro Rodríguez a esaltare i riflessi di Alisson. Nella ripresa Spalletti si gioca la carta Radja Nainggolan e i Giallorossi salgono di livello. L’attaccante bosniaco ci prova in tutti i modi, ma in tre circostanze gli manca - anche per la bravura di Federico Agliardi - lo spunto vincente.

Che arriva al 69’: scarico di El Shaarawy per l’ex attaccante del Manchester City, che di sinistro trova il 22esimo gol in stagione. Trascorrono cinque minuti, però, e la formazione di Andrea Camplone pareggia: Alisson esce su un cross ma perde il pallone dopo lo scontro con Manolas, Luca Garritano la tiene bassa e realizza l’1-1.

I Giallorossi ci provano con Totti su punizione, ma Agliardi para. Quando tutto lascia pensare che si vada ai supplementari, l’arbitro concede un rigore per un contatto tra il portiere del Cesena e Kevin Strootman: dal dischetto va Totti, che non sbaglia e regala la qualificazione alla sua squadra. Che Roma-Lazio abbia inizio…

"Affrontiamo un’altra grande squadra, anche se è la Lazio, con tutto il rispetto - ha detto il capitano giallorosso -. Lazio o Inter era indifferente. Sarà una partita complicata ma il nostro obiettivo è passare il turno”.


Pescara-Fiorentina 1-2 (Caprari 15’; Tello 68’, 90’+5’)
La Fiorentina passa in rimonta sul campo del Pescara e raggiunge il Milan al settimo posto in classifica. All’Adriatico, nel recupero della 19esima giornata, i Viola di Paulo Sousa si impongono 2-1 grazie alla doppietta di Cristian Tello, con lo spagnolo ex Barcellona a segno nel quinto minuto di recupero.

Gli abruzzesi di Massimo Oddo, in campo con la maglia del Vicenza per celebrare il gemellaggio con la squadra, vanno a sorpresa in vantaggio con Valerio Caprari, che sfrutta l’assist di Cristiano Biraghi e batte Marco Sportiello con un destro radente. La squadra di casa va al riposo in vantaggio, ma nella ripresa la Fiorentina reagisce.

Complice l’ingresso di Federico Chiesa. In apertura Josip Iličić colpisce il palo su punizione, dopo 23 minuti Tello, con un bellissimo destro a giro da fuori area, inganna Albano Bizzarri e realizza l’1-1.

Che sembra il risultato con cui debba finire la partita. Ma in pieno recupero, un tiro cross di Tello inganna Bizzarri e regala il successo alla Fiorentina.

In alto