Il meglio della fase a gironi di UEFA Europa League

La resurrezione dello Zenit in Israele, i cinque gol in un colpo di Aritz Aduriz, due record infranti e molto altro: gli inviati di UEFA.com rivivono i momenti più belli della fase a gironi.

©UEFA.com

Squadra: Shakhtar Donetsk
Fenerbahçe e APOEL meritano una menzione d'onore, ma è difficile superare lo Shakhtar. La squadra ucraina ha vinto sei partite su sei nel Gruppo H, arrivando a una sola lunghezza dal record di marcature del Napoli (22 gol). L'unica nota negativa è che nessuna delle sette squadre che avevano chiuso a punteggio pieno ha poi vinto il torneo.

Giocatore: Giuliano (Zenit)
Giuliano non si era ambientato al Dnipro dal 2011 al 2014 ma si è riscattato ampiamente nel suo secondo periodo in Europa. Approdato quest'estate dal Grêmio, l'attaccante ha segnato il gol del pareggio all'86' che ha aperto la strada alla vittoria sul Maccabi Tel-Aviv (vedere sotto) e ha salvato due volte la sua squadra dall'imbarazzo contro il Dundalk, chiudendo la fase a gironi con sei gol e quattro assist.

L'exploit: Leon Bailey (Genk)
Non molti ipotizzavano la qualificazione del Genk in un girone che comprendeva Athletic Club, Sassuolo e Rapid Wien, ma la squadra belga l'ha raggiunta agevolmente. Il principale ispiratore è stato l'esterno giamaicano Bailey, che con quattro gol e due assist è stato subito paragonato a Raheem Sterling. "Ha una velocità fuori dal comune, abbinata a una grande tecnica: è una combinazione straordinaria", ha commentato l'ex centrocampista del Barcellona e della nazionale olandese Ronald de Boer.

Un assaggio delle qualità di Bailey
Un assaggio delle qualità di Bailey

Gol: Moussa Sow (Fenerbahçe - Man. United 2-1, quarta giornata)
Sostituire un campione come Robin van Persie, impedendogli peraltro di affrontare la sua ex squadra, può essere un peso insostenibile anche per i giocatori più esperti. Di solito si sceglie di non rischiare e non forzare la giocata, oppure si può fare come Sow contro lo United, che dopo 74 secondi ha segnato in rovesciata contro uno dei portieri più forti d'Europa.

Il lampo di genio di Moussa Sow
Il lampo di genio di Moussa Sow

Partita: Maccabi Tel-Aviv - Zenit 3-4
Ogni volta che si assiste a una rimonta incredibile torna alla mente il "Miracolo di Istanbul", ma siamo sinceri: il Liverpool ha avuto vita abbastanza facile nella finale di UEFA Champions League del 2005, perché ha pareggiato prima del quarto d'ora della ripresa e ha trionfato ai rigori. Se avesse voluto una sfida difficile, avrebbe vinto in casa degli avversari, aspettando il 77' per iniziare la rimonta e vincendo prima del recupero: è proprio quel che ha fatto lo Zenit in Israele alla prima giornata.

Highlights: l'incredibile rimonta dello Zenit
Highlights: l'incredibile rimonta dello Zenit

Prestazione: Aritz Aduriz (Athletic Club - Genk 5-3)
Menzione speciale per Francesco Totti, che ha riportato indietro le lancette con tre assist contro l'Astra Giurgiu, ma il premio va a un giocatore che ha cinque anni in meno. Aduriz è stato implacabile alla quarta giornata contro il Genk, chiudendo la gara con cinque gol (di cui tre su rigore) e stabilendo un record nella competizione. La scorsa stagione è diventato il capocannoniere più anziano di sempre in Coppa UEFA/UEFA Europa League, ma quest'anno potrebbe addirittura superarsi.

I cinque gol di Aduriz con l'Athletic
I cinque gol di Aduriz con l'Athletic

Record (al rialzo): 73.063
Numero di spettatori all'Old Trafford per la gara tra Manchester United e Fenerbahçe alla terza giornata, con ben 6000 persone in più rispetto al precedente record nella fase a gironi. Menzione speciale anche per Zlatan Ibrahimović, che tre settimane prima contro lo Zorya Luhansk era diventato il terzo giocatore a segnare con sette squadre diverse nelle competizioni UEFA per club. Gli altri due sono Adrian Mutu e John Carew.

Record (al ribasso): 10,69
Secondi attesi per il primo gol della stagione in UEFA Europa League. A segnarlo è stato Jan Sýkora Liberec, anche se a battere il calcio d'inizio era stato il Qarabağ. Il giocatore ha così superato di due secondi e mezzo il record nella competizione. Curiosamente, la squadra ceca ha segnato entro il primo minuto anche nella gara successiva contro il PAOK ma non ha vinto in entrambe le occasioni.

Il Liberec segna il gol più veloce di sempre in Europa League
Il Liberec segna il gol più veloce di sempre in Europa League

Foto:

Ciaran Kilduff (Dundalk) esulta con i tifosi dopo la vittoria sul Maccabi Tel-Aviv
Ciaran Kilduff (Dundalk) esulta con i tifosi dopo la vittoria sul Maccabi Tel-Aviv©Sportsfile
In alto