Le partite da non perdere in UEFA Europa League

Il Manchester United vuole scacciare i fantasmi europei, mentre il Sassuolo in casa dell'Athletic dovrà fare il possibile per arginare il capocannoniere della competizione.

José Mourinho osserva la sua squadra contro il Fenerbahçe in trasferta
José Mourinho osserva la sua squadra contro il Fenerbahçe in trasferta ©Getty Images

La peggiore delle ipotesi per lo United
Dopo aver vinto la Coppa UEFA nel 2002/03 alla sua ultima stagione nella competizione, José Mourinho si trova davanti a uno scenario inimmaginabile alla vigilia nella quinta giornata del Gruppo A. Se il Manchester United dovesse perdere per la seconda volta contro il Feyenoord, e se il Fenerbahçe dovesse vincere con lo Zorya, il cammino dei Red Devils in UEFA Europa League si fermerebbe alla fase a gironi. Con un paio di giocatori fuori forma, e con i risultati che tardano ad arrivare, Mourinho non è affatto felice del cammino della sua squadra e ha accusato i suoi di "giocare come in un'amichevole estiva" dopo la sconfitta per 2-1 alla quarta giornata in casa del Fenerbahçe. Ce la faranno i Red Devils a riprendersi prima che sia troppo tardi?
United-Feyenoord, 20:05

Guarda le cinque reti di Aduriz per l'Athletic
Guarda le cinque reti di Aduriz per l'Athletic

Sassuolo contro un Aduriz in gran forma
Dopo le cinque reti di Aritz Aduriz nella vittoria per 5-3 sul Genk alla quarta giornata del Gruppo F, l'allenatore dell'Athletic, Ernesto Valverde, ha detto: "È una fortuna aver assistito a questa gara e poter dire in futuro che c'eravamo". Chissà se ci sarà un'altra serata da ricordare nella sfida di Bilbao contro il Sassuolo; gli emiliani hanno battuto l'Athletic 3-0 alla prima giornata ma sarebbero fuori in caso di sconfitta. Il 35enne Aduriz – a cinque gol con Giuliano dello Zenit – sogna invece di vincere la classifica marcatori di UEFA Europa League per la seconda stagione consecutiva, dopo esserci riuscito nel 2015/16 con dieci marcature.
Athletic v Sassuolo, 20:05

La via di fuga del Nizza
Dopo aver atteso 60 anni per la prima vittoria in trasferta – col Salzburg alla terza giornata –, adesso la capolista della Ligue 1 deve vincere, questa volta contro lo Schalke, per restare in corsa per la qualificazione nel Gruppo I (attualmente i francesi sono ultimi). "Conosco abbastanza la mentalità tedesca", ha detto il difensore del Nizza, ex Gladbach, Bayern e Wolfsburg, Dante. "Non vogliono mai perdere anche se sono già qualificati. Spetta a noi fare una partita vera in Germania".
Schalke-Nice, 18:00

Yunus Mall festeggia un gol in Bundesliga col Mainz
Yunus Mall festeggia un gol in Bundesliga col Mainz©Getty Images

La fatica mentale del Mainz
"Ci aspettano due finali in Europa League", ha detto l'allenatore del Mainz, Martin Schmidt. Vincere le rimanenti partite del Gruppo C potrebbe valere il pass per i sedicesimi all'esordio nella competizione per il Carnival Club, poco avvezzo ad impegni così ravvicinati. "Molti giocatori stavano per entrare in forma prima della sosta per le nazionali", ha spiegato Schmidt. "È un'esperienza nuova per noi avere questa fatica a livello mentale".
St-Étienne - Mainz, 20:05

Qarabağ pronto a scrivere la storia
"Sinceramente non pensavamo alla qualificazione come obiettivo", ha ammesso il centrocampista del Qarabağ, Gara Garayev. "Ma adesso vogliamo riuscirci per la prima volta nella storia del calcio azero". A sette punti nel Gruppo J, il Qarabağ giocherà in trasferta contro il Liberec, e con una vittoria (o un pareggio se il PAOK non facesse punti) la squadra di Gurban Gurbanov potrebbe diventare la prima formazione dell'Azerbaijan a superare una fase a gironi di una competizione UEFA per club. "Giocando in Europa il Qarabağ sta dicendo al mondo che l'Azerbaijan esiste", ha aggiunto il centrocampista Maksim Medvedev. La qualificazione sarebbe quindi un traguardo davvero storico.
Liberec-Qarabağ, 18:00

Highlights: Sparta Praha 2-0 H. Beer-Sheva
Highlights: Sparta Praha 2-0 H. Beer-Sheva

Lo Sparta sente la qualificazione vicina
"Dopo la partita col Southampton [sconfitta per 3-0 in Inghilterra] tutti ci davano per spacciati, ma poi abbiamo fatto nove punti in tre partite", ha sottolineato il difensore Michal Kadlec, che adesso è al primo posto del Gruppo K col suo Sparta e si qualificherebbe se la squadra riuscisse a battere una formazione inglese per la prima volta dopo quasi 33 anni. "Sentiamo tutti la qualificazione vicina", ha detto l'allenatore del club, David Holoubek. "Tutti allo Sparta meritano di giocarsi la competizione in primavera". Lo Sparta non vince da 15 partite contro i connazionali del Southampton, ma non mancano i motivi per sognare dato che i cechi in casa sono ancora imbattuti in Europa (V3 P1).
Sparta-Southampton, 18:00

Il fortino Astana attende l'APOEL
"È molto importante che tutto il mondo sappia che siamo forti in casa", ha detto il tecnico, Stanimir Stoilov, il cui Astana è imbattuto in undici partite europee giocate in casa (V5 P6). La capolista Astana farà 3.500 km per giocare in Kazakistan contro l'ultima del girone, la cui unica speranza di qualificazione ai sedicesimi è una vittoria – e una sconfitta in casa dell'Olympiacos con lo Young Boys. "È bello essere imbattuti in casa", ha detto il difensore Dmitri Shonko dopo il pareggio interno contro l'Olympiacos che è valso il secondo punto nel Gruppo B alla quarta giornata. "Tuttavia dobbiamo anche vincere se vogliamo raggiungere qualche obiettivo".
Astana-APOEL, 16:00

In alto