Le sfide da non perdere in UEFA Europa League

Il Fenerbahçe vuole riscattarsi alla 100esima partita in Coppa UEFA/UEFA Europa League, così come le squadre di Ucraina, Inghilterra e Kazakistan. Ecco il menu della quarta giornata.

Martin Škrtel in contrasto su Wayne Rooney all'Old Trafford
Martin Škrtel in contrasto su Wayne Rooney all'Old Trafford ©AFP/Getty Images

L'Astana pensa già al futuro
Nonostante l'ultimo posto nel Gruppo B con appena un punto raccolto, i kazaki dell'Astana sono ottimisti in vista della trasferta di 4000 km dell'Olympiacos. Non solo l'Astana è imbattuto in dieci partite europee disputate in casa (V5 P5), ma la squadra di Stanimir Stoilov si è aggiudicata il 26 ottobre il suo terzo titolo nazionale consecutivo. Queste le parole del tecnico: "I miei giocatori per me sono degli eroi. Adesso ce la metteremo tutta in UEFA Europa League per guadagnare qualche punto e crescere nel ranking UEFA", ha detto il bulgaro. "La prossima stagione ci giocheremo nuovamente l'accesso in UEFA Champions League, e vogliamo partire da teste di serie", ha concluso.
Astana - Olympiacos, 16:00

Giuliano sta segnando e facendo segnare allo Zenit
Giuliano sta segnando e facendo segnare allo Zenit©AFP/Getty Images

Lo Zenit a un passo dai sedicesimi
Agli uomini di Mircea Lucescu basterà evitare di perdere alla quarta giornata per passare il turno con due partite d'anticipo. Dato che finora hanno vinto tre partite su tre (segnando 11 gol) e che non perdono in casa da marzo, i favori del pronostico sono tutti dalla loro parte anche se l'avversario di turno è il Dundalk rinvigorito dalla vittoria del terzo titolo irlandese consecutivo. "Sarà una partita diversa in casa perché saremo nel nostro stadio con i nostri tifosi e ci sarà un'atmosfera magnifica", ha spiegato il centrocampista dello Zenit, Axel Witsel. "È molto importante segnare per primi in partite contro avversari come il Dundalk. Dopo il vantaggio si aprono gli spazi".
Zenit - Dundalk, 18:00

La voglia di riscatto del Fenerbahçe
La trasferta in Inghilterra del Fenerbahçe era già cominciata male dopo che un uccello si era schiantato sul parabrezza del charter costringendo l'aereo dei turchi a un atterraggio di emergenza. Nonostante la sconfitta in rimonta per 4-1 all'Old Trafford alla terza giornata, nella prossima gara il Fenerbahçe potrà comunque festeggiare la 100esima presenza in Coppa UEFA/UEFA Europa League. Tra i precedenti con lo United, non si può non ricordare quello di UEFA Champions League del 2004/05, quando i turchi persero 6-2 in Inghilterra grazie alla celebre tripletta di Wayne Rooney all'esordio coi Reds. Raramente tuttavia si ricorda che al ritorno la squadra di Sir Alex Ferguson perse 3-0 in trasferta grazie alla tripletta di Tunçay Sanlı.
Fenerbahçe - United, 18:00

Yuriy Vernydub è orgoglioso del suo Zorya
Yuriy Vernydub è orgoglioso del suo Zorya©Getty Images

Europa 'grande scuola' per lo Zorya
La battaglia biblica di Davide contro Golia è stata una passeggiata in confronto alle sfide dello Zorya nel Gruppo A. Gli ucraini infatti in tre partite europee hanno giocato contro tre top club europei: United, Fenerbahçe e Feyenoord. Lo Zorya sarà matematicamente fuori in caso di sconfitta e contemporanea vittoria dello United alla quarta giornata, ma l'allenatore Yuriy Vernydub è orgoglioso del cammino. "Siamo stati un pizzico sfortunati", ha detto. "Abbiamo subito gol nei minuti di recupero, su deviazioni assurde o su errori difensivi elementari. Dobbiamo imparare. Questa competizione è una grande scuola per i nostri ragazzi. Spero che l'Europa League li aiuterà a crescere, così che potranno dare una mano anche alla nazionale ucraina oltre che al nostro club".
Zorya - Feyenoord, 18:00

Lo scoramento del Plzeň
"Abbiamo affrontato l'ultima del girone, e adesso gli ultimi siamo noi", ha detto il difensore Jan Baránek dopo la sconfitta per 2-1 in casa contro l'Astra che ha portato a 12 le partite senza vittorie del Plzeň in Europa (tra cui cinque pareggi in sette partite di questa stagione). I cechi dovranno sperare che il 13 sia il numero fortunato quando le due squadre si ritroveranno in Romania per la quarta giornata. L'allenatore del Plzeň, Roman Pivarník, ha detto che la sua squadra è stata "molto indietro rispetto all'Astra in termini di tecnica e maturità tattica" nella terza giornata anche se non ha rinunciato del tutto alla qualificazione: "C'è ancora una possibilità, ma dobbiamo migliorare molto".
Astra - Plzeň, 18:00

Il Southampton non ha digerito la sconfitta di Milano
Mauricio Pochettino (Tottenham) e Ronald Koeman (Everton) pensavano di aver lasciato una piccola piazza quando dal Southampton sono passati nelle loro attuali squadre, ma non è stata la stessa cosa per il francese Claude Puel che sta raccogliendo elogi da tutta l'Inghilterra. "Ogni volta, ogni partita, per noi è sempre importante giocare un buon calcio", ha spiegato il tecnico. E così è stato contro l'Inter a Milano alla terza giornata nonostante la sconfitta per 1-0, tanto che il difensore Virgil van Dijk ha detto: "Meritavamo di vincere ed è stato frustrante aver subito il gol nella loro unica occasione". Aspettiamoci una partita coi botti al St Mary's Stadium.
Southampton - Inter, 20.05

Tutti gli orari in CEST

Claude Puel sta raccogliendo elogi da tutti col suo Southampton
Claude Puel sta raccogliendo elogi da tutti col suo Southampton©AFP/Getty Images


In alto