Rapid Vienna -Sassuolo: storia della partita

Reduce da due vittorie casalinghe su tre in Europa, il Rapid Vienna ospita il Sassuolo e prova a migliorare le proprie statistiche contro le squadre italiane.

Joelinton (a destra) dopo il gol contro il Genk
Joelinton (a destra) dopo il gol contro il Genk ©AFP/Getty Images

Il Rapid Vienna ospita il Sassuolo nel Gruppo F cercando di migliorare le proprie statistiche contro squadre italiane.

Precedenti
• Le due squadre si affrontano per la prima volta nelle competizioni UEFA. Il Sassuolo, inoltre, non ha mai incontrato una formazione austriaca.

• In 19 precedenti contro squadre di Serie A, il Rapid ha un bilancio di V2 P3 S14 (V2 P2 S5 a Vienna). La formazione austriaca inoltre, ha perso le ultime cinque partite contro le italiane. L'ultimo risultato utile risale a 20 anni fa, un 1-1 casalingo contro la Juventus nella fase a gironi di UEFA Champions League.

Forma
• In questa stagione, il Rapid ha vinto due partite casalinghe su tre in Europa.

• Il Rapid ha superato per la prima volta la fase a gironi di UEFA Europa League nel 2015/16 dopo quattro tentativi falliti.

• Il Sassuolo ha subito la prima sconfitta alla seconda giornata, perdendo 3-1 contro il Genk, dopo cinque risultati utili consecutivi (V3 P2). Finora, i neroverdi hanno segnato solo un gol in trasferta e ne hanno sempre subiti.

Curiosità e incroci
• La distanza tra Sassuolo e Vienna è di circa 600 km.

• Sassuolo e Konyaspor sono le uniche squadre della fase a gironi 2016/17 all'esordio in Europa.

Allenatori
• Mike Büskens ha vinto la Coppa UEFA 1997 con lo Schalke, dove ha trascorso gran parte della carriera da giocatore prima di entrare nello staff tecnico. Quindi, ha allenato Greuther Fürth e Fortuna Düsseldorf, rispondendo alla chiamata del Rapid quest'estate.

• Eusebio Di Francesco ha toccato l'apice della carriera da giocatore vincendo lo scudetto con la Roma nel 2000/01 e collezionando 12 presenze in nazionale. Dopo il ritiro ha iniziato ad allenare il sorprendente Sassuolo, portandolo dalla Serie B all'Europa.

In alto