UEFA Europa League: cosa osservare alla prima giornata

Tra le 24 partite della prima giornata ci sono alcune sfide che potrebbero divenire dei classici. Tra gli spunti più interessanti, il ritorno di José Mourinho e Mario Balotelli in UEFA Europa League.

José Mourinho torna nella competizione dopo 13 anni di assenza
José Mourinho torna nella competizione dopo 13 anni di assenza ©Getty Images

Il ritorno di Mourinho
Lo stadio di Rotterdam ospiterà l'esordio assoluto dello United nella fase a gironi di UEFA Europa League. La squadra di casa proverà a complicare i piani di José Mourinho, che torna a giocare nella competizione dopo la vittoria del 2003 in Coppa UEFA col Porto. Se Zlatan Ibrahimović scenderà in campo nella gara d'apertura del Gruppo A, per lui sarà la sua prima presenza in Coppa UEFA/UEFA Europa League dopo il 2001, quando vestiva la maglia di un'altra squadra olandese, ovvero l'Ajax.
Feyenoord - United, 18:00CEST

Riuscirà Mario Balotelli a rilanciarsi col Nice?
Riuscirà Mario Balotelli a rilanciarsi col Nice?©Getty Images

Riuscirà Balotelli a rilanciarsi col Nizza?
"Siamo consapevoli dei rischi ma siamo sereni", ha spiegato il presidente del Nizza, Jean-Pierre Rivère, dopo l'acquisto dell'attaccante Mario Balotelli, reduce da due stagioni fallimentari al Liverpool. Il 26enne si è messo subito in mostra nei primi allenamenti con la sua nuova squadra e ha la possibilità di rilanciarsi contro i Royal Blues. L'italiano, tuttavia, potrebbe vedersi rubare la scena da Klaas-Jan Huntelaar. Fermo a quota 49 gol, l'attaccante dello Schalke potrebbe diventare il 14esimo giocatore a raggiungere le 50 reti in competizioni UEFA per club.
Nice - Schalke, 20:05CEST

L'imbattibilità del tecnico dell'Osmanlıspor
Gli esordienti turchi della fase a gironi non sono nuovi in Europa – in precedenza avevano giocato col nome di Ankaraspor – e lo Steaua sicuramente riconoscerà alcuni volti della loro squadra, non ultimo l'attaccante Raul Rusescu, autore di 34 gol in 65 partite di campionato con la squadra rumena dal 2011 al 2013 e nel 2014/15 in prestito. L'ex centrocampista di PSV, Adam Maher, e l'ex attaccante del Fenerbahçe, Pierre Webó, potrebbero rappresentare un pericolo per la squadra allenata da Mustafa Reşit Akçay, che incredibilmente non ha mai perso in 18 partite di competizioni UEFA per club.
Osmanlıspor - Steaua, 20:05CEST

Il Sassuolo ha stupito tutti col suo bel calcio
Il Sassuolo ha stupito tutti col suo bel calcio©Getty Images

Un traguardo prestigioso per il Sassuolo
Insieme al Konyaspor, il Sassuolo è l'unica squadra della fase a gironi a fare il proprio esordio europeo in questa stagione. Gli uomini di Eusebio Di Francesco sono entrati da imbattuti dal turno preliminare, vincendo entrambe le gare in casa per 3-0. Tuttavia. l'Athletic può contare sul capocannoniere della passata stagione di UEFA Europa League, Aritz Aduriz, e su Ernesto Valverde, allenatore dalla comprovata esperienza in questa competizione. "Dobbiamo solo concentrarci su noi stessi, ben consapevoli che stiamo facendo qualcosa di storico e bello", ha detto Di Francesco.
Sassuolo - Athletic, 18:00CEST

Il battesimo di Lucescu con lo Zenit
In termini di esperienza, Mircea Lucescu ha pochi rivali dall'alto delle sue 215 partite in competizioni UEFA per club. Il 71enne rumeno non ha neanche paura delle nuove sfide, dato che ha lasciato la panchina dello Shakhtar Donetsk dopo 12 anni per sedersi su quella dello Zenit. Il 'Mister' ha sollevato la Coppa UEFA del 2009 con lo Shakhtar – un anno dopo la vittoria dello Zenit nella competizione – ed è consapevole che il suo nuovo club pensa in grande. "Conosco il potenziale della squadra, i suoi tifosi, lo stile di gioco dello Zenit e le ambizioni europee", ha spiegato Lucescu.
Maccabi Tel-Aviv - Zenit, 18:00CEST

Il Mainz vuole anticipare la festa
Magonza è celebre in Germania per la settimana del carnevale che si ripete ogni anno (inizia l'11 novembre), ma il Karivalclub (squadra del Carnevale) vuole cominciare la festa in anticipo dopo essere riuscito a qualificarsi per la prima volta a una fase a gironi UEFA. I tedeschi cominciano la propria campagna europea contro il St-Étienne – con cui hanno pareggiato 1-1 in amichevole nel 2015. Il direttore sportivo Rouven Schröder è consapevole delle qualità degli avversari: "Hanno tanti ottimi giocatori giovani, e sono aggressivi e forti in casa. In questo senso possiamo dire che sono un po' come il Mainz".
Mainz - St-Étienne, 18:00CEST

La città di Magonza è conosciuta in Germania per il suo annuale carnevale
La città di Magonza è conosciuta in Germania per il suo annuale carnevale©AFP/Getty Images


In alto