Ibrahimović e Mourinho si ritrovano allo United

Dopo che Zlatan Ibrahimović ha annunciato il suo trasferimento al Manchester United, UEFA.com ricorda la prima stagione dello svedese con José Mourinho all'Inter nel 2008/09.

José Mourinho e Zlatan Ibrahimović a luglio 2009
José Mourinho e Zlatan Ibrahimović a luglio 2009 ©Getty Images

L'attesa è finita. Sette settimane dopo aver annunciato l'addio al Paris Saint-Germain), Zlatan Ibrahimović ha annunciato di essere approdato alla corte di José Mourinho.

L'ex capitano della Svezia, che si è ritirato dalla nazionale dopo l'eliminazione della Svezia da UEFA EURO 2016, ha confermato giovedì della sua nuova destinazione attraverso il profilo ufficiale Instagram. L'accordo di un anno è stato reso ufficiale dalle due parti solo venerdì.

I tifosi dello United sperano che lo svedese riesca a portare avanti una tradizione che dura dal 2003, cioé vincere sempre il campionato: fa eccezione solo la stagione 2011/12, in cui ha realizzato 28 gol con il Milan ma è arrivato secondo. L'Inghilterra sarà la sesta nazione visitata da Zlatan.

Con questo trasferimento si rincontrano due delle figure più carismatiche del calcio europeo. Ibrahimović aveva guidato l'attacco dell'Inter nella prima delle due stagioni di Mourinho a San Siro, 2008/09. 

Ibrahimović con Mourinho
Presenze: 47
Gol: 29 (25 in Serie A, uno in UEFA Champions League e tree in Coppa Italia)

Traguardi
• Ibrahimović ha vinto lo scudetto 2008/09 con i nerazzurri, segnando ben 25 gol in serie A. Ai tempi, era il suo record personale di marcature in campionato.

• Il gol contro il Bologna del 4 ottobre 2008, con un colpo di tacco in acrobazia da posizione defilata, è stato votato il più bello della stagione.

Mourinho su Ibrahimović
"Zlatan non ha bisogno di presentazioni, i numeri parlano per lui. E' uno dei migliori attaccanti del mondo e un giocatore che dà sempre il massimo. Sono certo che l'Old Trafford resterà ammaliato dal suo talento nella prossima stagione.

Ibra è un giocatore che non dimenticherò mai perché è molto bravo. Ha dato molto e non dimentico mai chi aiuta le mie squadre a vincere. Mi piace vederlo giocare. Lo vado a salutare ogni volta che posso e gli auguro il meglio, tranne quando gioca contro di me".

©Getty Images

2 aprile 2014

Ibrahimović su Mourinho
"Non vedo l'ora di ricominciare a lavorare con José Mourinho ancora una volta. E' un allenatore fantastico e io sono pronto per questa ennesima sfida. Sono pronto a fare la storia anche in Inghilterra."

"José Mourinho è una star. La prima volta che ha conosciuto la mia fidanzata, Helena le ha sussurrato: 'Helena, hai una sola missione: fai mangiare Zlatan, fallo dormire e fallo rimanere felice'".
Brano tratto dall'autobiografia "Io, Ibra"

"Dice quello che vuole. Mi piace. È il condottiero del suo esercito, ma è anche premuroso. All'Inter mi mandava sempre messaggi per chiedermi cosa facevo".
Brano tratto dall'autobiografia "Io, Ibra" 

"Anche se mi ha fatto piacere andare al Barça [nell'estate 2009], è stato triste lasciare Mourinho, una persona speciale".
Brani tratti dall'autobiografia "Io, Ibra"

In alto